2 ottobre 2018 - Sanità

Pedalate e laboratori per la nascita del museo diffuso dell'abbandono "InLoco"

L'associazione Spazi Indecisi impegnata nella realizzazione del progetto sperimentale di museo all'aperto

L'associazione culturale Spazi Indecisi continua nel percorso verso la realizzazione di IN LOCO, il museo diffuso dell’abbandono, un progetto sperimentale di valorizzazione dei luoghi in abbandono di Forlì e della Romagna.
Il 6 e 7 ottobre presso EXATR, Spazi Indecisi organizza l’evento #nasceINLOCO: due giorni di dibattiti, workshop ed pedalate per testare il funzionamento di IN LOCO e progettare i prossimi passi del Museo Diffuso dell’Abbandono.
L’evento è l’occasione per testare il funzionamento del museo diffuso dell'abbandono, dei suoi itinerari tematici e dei contenuti multimediali attivabili nelle vicinanze degli spazi, attraverso smartphone e dispositivi di geolocalizzazione: sarà inoltre inaugurato centro visite e presentati gli itinerari, le prime mappe e la APP e i contenuti speciali del museo.
Alla giornata del 6 ottobre parteciperanno professionisti e accademici che approfondiranno in un incontro aperto alla cittadinanza temi legati alla museologia contemporanea e all’innovazione in ambito culturale. Fra questi Daniele Jalla, Fabio Fornasari, Barbara Marcotulli, Lucilla Boschi, Patrizia Battilani, Elena Pirazzoli, Chiara Rabbiosi.
Domenica 7 ottobre, la sperimentazione proseguirà anche fuori dall’ex deposito, grazie alla pedalata patrimoniale, oramai tradizionale, alla scoperta dei luoghi del lavoro in stato di abbandono presenti nel centro storico di Forlì, per fotografarne il loro stato attuale e per scoprire assieme i contenuti speciali pensati per il progetto di museo diffuso IN LOCO.

 

Programma di #nasceINLOCO:
 
Sabato 6 ottobre
ore 10:00 – 13:00 | EXATR, Largo Savonarola, 6 Forlì “Il museo senza pareti”.   Un confronto su percorsi e strategie per la sperimentazione di un museo diffuso dell’abbandono in Italia in compagnia di: Daniele Jalla, storico e museologo Fabio Fornasari, architetto e museologo Lucilla Boschi, commissione Accessibilità Museale ICOM Italia Patrizia Battilani, storica economica, insegna Turismo e Heritage Elena Pirazzoli, Storica dell’Arte, ricercatrice indipendente Chiara Rabbiosi, geografa culturale.
 
ore 14:30 – 18:00 | EXATR, Largo Savonarola, 6 Forlì “Laboratorio di innovazione turistica e strategie comunicative”. Workshop di progettazione partecipata del museo diffuso e delle strategie per lo sviluppo turisticoculturale di IN LOCO. A cura di Barbara Marcotulli. Obbligatoria preiscrizione inviando mail a spaziindecisieventi@gmail.com  
 
Domenica 7 ottobre ore 9:00 – 13.00 | EXATR, Largo Savonarola, 6 Forlì #nasceinloco. Pedalata indecisa a Forlì Pedalata patrimoniale alla scoperta di IN LOCO, degli itinerari Lavori in Tras-corso e Do.Ve. La pedalata sarà l’occasione per tornare nei luoghi visitati durante Cicli Indecisi, per fotografare il loro stato attuale e per scoprire assieme i contenuti speciali pensati per il progetto di museo diffuso IN LOCO.

 

Programma di #nasceINLOCO
Sabato 6 ottobre
ore 10:00 – 13:00 | EXATR, Largo Savonarola, 6 Forlì “Il museo senza pareti”.   Un confronto su percorsi e strategie per la sperimentazione di un museo diffuso dell’abbandono in Italia in compagnia di: Daniele Jalla, storico e museologo Fabio Fornasari, architetto e museologo Lucilla Boschi, commissione Accessibilità Museale ICOM Italia Patrizia Battilani, storica economica, insegna Turismo e Heritage Elena Pirazzoli, Storica dell’Arte, ricercatrice indipendente Chiara Rabbiosi, geografa culturale.
 
ore 14:30 – 18:00 | EXATR, Largo Savonarola, 6 Forlì “Laboratorio di innovazione turistica e strategie comunicative”. Workshop di progettazione partecipata del museo diffuso e delle strategie per lo sviluppo turisticoculturale di IN LOCO. A cura di Barbara Marcotulli. Obbligatoria preiscrizione inviando mail a spaziindecisieventi@gmail.com  
 
Domenica 7 ottobre ore 9:00 – 13.00 | EXATR, Largo Savonarola, 6 Forlì #nasceinloco. Pedalata indecisa a Forlì Pedalata patrimoniale alla scoperta di IN LOCO, degli itinerari Lavori in Tras-corso e Do.Ve. La pedalata sarà l’occasione per tornare nei luoghi visitati durante Cicli Indecisi, per fotografare il loro stato attuale e per scoprire assieme i contenuti speciali pensati per il progetto di museo diffuso IN LOCO.

 

Cos’è IN LOCO. il museo diffuso dell’abbandono
 
IN LOCO è un museo senza pareti, uno spazio di ricerca diffuso che racconta il territorio rendendo visibili quei luoghi privati e pubblici accomunati dal loro stato di abbandono, per valorizzare e rileggere un patrimonio che rischia di essere dimenticato. IN LOCO è il tentativo di scegliere quali luoghi oggi dimenticati portare nel futuro, non salvandone e conservandone i muri, ma valorizzandone in prima istanza il patrimonio immateriale di storie, racconti ed emozioni. Partendo dalla mappatura di questi luoghi sono stati tracciati alcuni itinerari di viaggio che danno vita ad un museo diffuso in continua evoluzione che oltre a raccogliere informazioni, storie e testimonianze, vuole produrre riflessioni e aggregare comunità in grado di prendersi cura di questi luoghi.  Una ricerca arricchita dalle testimonianze di appassionati e curiosi e dalla produzione di contenuti speciali pensati ad hoc per il museo da musicisti, fumettisti, attori, ricercatori e fotografi. 
 
Il museo si compone dei seguenti 7 itinerari che raccontano Forlì e la Romagna: 

LAVORI IN TRASCORSO, che rende omaggio ad alcuni tra i più importanti luoghi di lavoro della Forlì del 900. 

DO. VE., l’itinerario artistico che rilegge in chiave contemporanea 8 residui urbani grazie ad opere realizzate ad hoc per il progetto.

TOTALLY RIVIERA, l’itinerario che raccorda 8 relitti della riviera romagnola: un viaggio sulla costa attraverso le colonie di stampo razionalista fotografate anche per il progetto Totally Lost (www.spaziindecisi.it/totally-lost) 

UN’ESTATE AL MARE, l’itinerario in continua evoluzione che racconta i luoghi più famosi del divertimento estivo in Romagna.  DARSENA 3.0, l’itinerario che rende omaggio agli avamposti storici della produttività ravennate tra mare e archeologia industriale.  TOTALLY TERRAE, itinerario nell’entroterra tra edifici istituzionali, scuole ed opifici eredità del secolo scorso e del razionalismo italiano 

SENTI IERI, l’itinerario dedicato alle case in pietra della Romagna toscana, attraverso le memorie dei suoi abitanti.

 

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.