11 gennaio 2018 - Sanità

Nuova TAC Revolution all'ospedale "Morgagni-Pierantoni"

Meno radiazioni e maggiore velocità di esecuzione

E' operativa da fine dicembre e ha già eseguito oltre 500 esami ad altrettanti pazienti, la nuova Tac Revolution Evo installata all'ospedale "Morgagni -Pierantoni di Forlì, presso l ' Unità Operativa di Radiologia, diretta dal dottor Mauro Bertocco.

Si tratta di una Tac a 128 strati (quella operativa fino a pochi giorni fa disponeva di 16 strati ed era in servizio, 24 ore su 24, dal 2005), che presenta caratteristiche innovative ed estremamente vantaggiose per i pazienti.

Innanzitutto la quantità degli strati.  

Maggiore il numero degli strati e maggiore è la velocità del macchinario e, di conseguenza, minore il tempo di esecuzione dell'esame e quindi l'esposizione del paziente alle radiazioni. La sfida del radiologo, oggi, è infatti  quella di ottenere immagini diagnostiche di alta qualità con un dosaggio basso, trovando così la giusta via di mezzo fra la sola “bellezza formale” delle immagini ottenute con dosi elevate di radiazioni e immagini utili, ma ottenute con dosi contenute.

Si tratta quindi di una Tac “intelligente”, soprattutto per una sensibile riduzione della dose di radiazioni erogata a chi si sottopone all'esame, unitamente a d  un'elevata qualità diagnostica e a d  una maggior velocità di esecuzione.

 Da ricordare, infine, le nuove possibilità che offrirà  ai pazienti: prestazioni di  tutte le tipologie, tra le quali l'esecuzione di esami vascolari e cardiaci, impossibili da effettuare con la precedente TAC. 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.