Tutta la Forlì da visitare in una app

Monumenti, musei, chiese, le informazioni gps, gli orari di apertura dentro “Visit Forlì”

FORLÌ. Tutta la Forlì che conta in una sola app. Tutta la Forlì da visitare: musei, chiese, palazzi, piazze, parchi. Con gli orari di apertura, i numeri di telefono. Perfino il geotag, per capire la nostra posizione rispetto ad un monumento. Tutto questo e molto altro nella app Visit Forlì, recentemente licenziata dal servizio informatico del Comune di Forlì e già disponibile per iPhone e smartphone Android.

Smart City. Con tutta la sua importanza e tutto l'impegno che ha richiesto, la app del turismo forlivese è solo la coda di un progetto più vasto per rendere la città più 'smart', facendo proprie le istanze della cosiddetta 'agenda digitale'.

“Certo” ammette il dirigente del servizio informatico del Comune di Forlì Giuseppe Campana “non è affatto facile muoversi in tal senso, dato che si riscontra una totale mancanza di coordinamento nell'ambito dell'agenda digitale”. In pratica, come spesso avviene in Italia, ogni ente locale provvede da sé.

Digital divide. “Il digital divide è un problema spesso sottovalutato” continua Giuseppe Campana. Un problema che, di per sé, limita il passaggio alla smart city. “In Italia” ha ricordato l'assessore allo sviluppo economico Maria Maltoni “solo la metà dei cittadini utilizzano internet, ma la quasi totalità dispone di un moderno telefono cellulare”.

Agenda digitale locale. Il Comune di Forlì ha cercato, con tutti i limiti economici che la crisi impone, di arginare il problema del digital divide. I più noti sono i corsi di alfabetizzazione informatica e l'estensione dei punti di accesso wi fi gratuiti, portati a diciannove, per un totale di 4mila e cinquecento utenti iscritti al servizio. Prove concrete dell'intenzione di fare un passo avanti in questo campo, a cui si aggiungono i servizi di newsletter informative, il progetto Ulisse per la consultazione della documentazione dell'attività istituzionale del Comune, il sistema on line per la gestione delle rette scolastiche, i servizi cartografici “Trova scuole”, “Viabilità on line” e il catasto on the web, le fotografie degli autovelox della polizia municipale e la gestione e segnalazione del degrado urbano (Rilfedeur), la vendita e prenotazione dei biglietti del Teatro, la mappa dei pannelli solari, la possibilità di accedere, dal proprio computer, ai permessi di accesso alla zona a traffico limitato.

Questionario. Per decidere quale direzione prendere per migliorare ulteriormente i servizi informatici del Comune, l'Amministrazione promuove un questionario, che sarà disponibile on line e cartaceo negli uffici dell'Urp da inizio settimana prossima. Sarà chiesto se è intenzione del cittadino potenziare i servizi scolastici, il pagamento on line, i servizi di appuntamenti on line, il fascicolo del cittadino, i servizi anagrafici. Ci sarà anche uno spazio per le libere proposte.

 

(Michele Dori)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.