10 giugno 2013 - Turismo, Cesena, Cronaca, Cultura, Eventi, Società

Il “comitato di accoglienza” dei vigili urbani e le Olimpiadi della Matematica

CESENATICO - Le Olimpiadi della Matematica si celebrano ormai da molti anni a Cesenatico e vedono la partecipazione di oltre 1000 studenti selezionati in tutta Italia i quali, oltre a rappresentare l'elemento cardine di una delle più note e qualificanti competizioni scientifiche di carattere internazionale, inducono sul nostro comparto turistico un notevole beneficio di natura economica sia diretto che riflesso. “Ci segnalano a tal proposito un fatto piuttosto “curioso” e veramente poco edificante – interviene Axel Famiglini Segretario comunale del P.L.I. di Cesenatico - per la tipica natura ospitale della nostra città”. Il primo giovedì del mese di maggio di ogni anno l'organizzazione logistica delle Olimpiadi mette a disposizione di studenti e docenti un servizio di autobus che dalla stazione trasporta verso gli alberghi più di un migliaio di persone. L'afflusso dei partecipanti coinvolge ben 13 treni che giungono alla stazione di Cesenatico dalle ore 14,30 alle 20.00, con un picco di arrivi che si concentra tra le 17 e le 20.

“Tutti gli anni verso le ore 17, quando il marciapiede è stracolmo di viaggiatori in attesa, arrivano i
vigili a contestare la sosta degli autobus per quanto questa avvenga sempre in maniera regolare nell'apposito stallo senza intralciare il traffico – racconta Famiglini - In realtà nessun vigile ha mai assistito alla “sosta” degli autobus fermi in attesa dei viaggiatori in quanto gli autobus, visto l'alto numero di corse necessarie per portare a destinazione tutti i partecipanti, hanno solo il tempo tecnico di caricare i nuovi arrivati e di ripartire senza neppure sistemare le valige nel bagagliaio del mezzo”. Conti alla mano, dovendo trasportare oltre 1000 persone e disponendo di autobus per 9 ore
e mezza si riesce a coprire circa 19 corse ed il tempo di sostare si riduce davvero ai minimi termini. “Inoltre, sempre secondo i vigili – continua Famiglini - gli autobus dovrebbero stazionare in un parcheggio per auto ubicato lungo la ferrovia sprovvisto di stalli adeguati e lontano alcune centinaia di metri dalla stazione, costringendo così i partecipanti a scarrozzarsi le valige per tutto il tragitto dopo magari essersi sorbiti un viaggio di oltre 10 ore. A fronte di questi fatti veramente imbarazzanti confidiamo che l'amministrazione comunale possa indurre una soluzione di buon senso per evitare che ogni anno si ripeta questo curioso “teatrino” di fronte ai partecipanti di questa importante iniziativa culturale internazionale che giungono da tutta Italia”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.