16 maggio 2020 - Forlì, Arte

Santa Sofia, regolamento per la Street Art

Approvate le linee guida per la realizzazione di murales e disegni

Santa Sofia ama l'arte, in ogni sua forma: ne è prova il longevo Premio Campigna, il frequentato Teatro Mentore, il Parco di Sculture all'aperto in continuo divenire, le manifestazioni come il Festival “Di strada... in strada...” organizzato da Pro Loco Santa Sofia, i numerosi concerti del Corpo Bandistico Roveroni...

Così, non poteva mancare attenzione anche verso le nuove forme d'arte, tra cui rientra a pieno diritto la Street Art. “L'identità di Santa Sofia è fatta di Arte, Natura e Socialità – dice il Consigliere Lorenzo Bellini. L'aver approvato un regolamento sulla Street Art è un'affermazione della nostra identità e della volontà di regolare e indirizzare un processo che da qualche anno ha preso il via nel nostro paese.

Dal murales di Cuoghi-Corsello, ai lavori di artisti come MauPal e Moby Dick, con la collaborazione di Nicola Monti e Pro Loco di Santa Sofia, ai lavori dell'associazione Spazio Arte, fin da subito le tre anime di Santa Sofia (Arte - Natura - Socialità) si sono intrecciate e hanno preso vita nelle opere. La Street Art si integra perfettamente con lo spirito profondo del nostro Parco di Sculture all'aperto: rendere l'Arte parte integrante della vita e degli spazi di vita di ognuno di noi.”

Il Consiglio Comunale in data 14 maggio ha approvato una delibera e un apposito regolamento con cui definisce i termini e le modalità per l’esercizio della Street Art in genere, sia negli spazi di proprietà del Comune di Santa Sofia, sia in quelli messi a disposizione da soggetti privati o pubblici diversi dall’Amministrazione Comunale. In entrambi i casi, infatti, la realizzazione delle opere di Street Art sarà consentita previ autorizzazione comunale e il regolamento prevede che le opere non possano interessare le zone e gli edifici del centro storico, così come individuate dal R.U.E. “Variante P.S.C. Centro storico e case sparse” approvato con delibera di C.C. n.20/2010, nonché gli edifici e le aree vincolate in base alle leggi vigenti sulla tutela del patrimonio ambientale e architettonico, ai sensi del D. Lgs. 42/2004.

Coloro che, singolarmente o riuniti in gruppi, associazioni, scuole, abbiano interesse a praticare la Street Art, sia su superfici pubbliche che private, dovranno presentare domanda in carta semplice all'Amministrazione Comunale, allegando anche due bozzetti a colori in duplice copia, con indicazione di massima del soggetto e delle dimensioni dell'opera e della tecnica di esecuzione (Acrilico, bomboletta spray, affresco etc.,) che si intende realizzare. La Commissione valutatrice definirà, nel caso di nulla osta a procedere, quale bozzetto scegliere, in linea con gli indirizzi del regolamento.

“Alla luce delle esperienze pregresse, tutte ovviamente positive, abbiamo ritenuto indispensabile introdurre un sistema di regole anche nell'ambito della Street Art – dice l'assessora alla Cultura Isabel Guidi. Credo, infatti, che si tratti di una materia delicata: se da un lato può essere un'ottima risorsa per riqualificare e valorizzare alcuni spazi, dall'altro occorre fare attenzione a non inflazionare questo tipo di arte e non trasformare in Street Art ogni segno lasciato sul muro. Da questo punto di vista è necessario dare coerenza alle scelte artistiche e valutare i luoghi giusti in cui eseguire le opere.”

“Concludo presentando ufficialmente un progetto – dice Guidi – su cui stiamo ragionando da tempo con Pro Loco Santa Sofia, Spazio Arte e altre associazioni: un Festival di Street Art, che al momento è sospeso a causa dell'emergenza Covid 19, ma sui cui torneremo non appena la situazione lo permetterà.”

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.