30 marzo 2020 - Forlì, Cronaca, Società

Al Comune di Forlì 622.017,42 € di risorse aggiuntive per la solidarietà alimentare

Il sindaco Zattini: "Aperto tavolo di confronto con associazioni di categoria e Terso settore"

“Già questa mattina, di concerto con l’Ass.re al welfare Rosaria Tassinari, ho voluto incontrare la Dott. Rossella Ibba del Servizio Benessere Sociale e Partecipazione del nostro Comune per fare il punto sulla natura del provvedimento e tracciare una prima parziale cernita dei possibili destinatari di queste risorse. Quello varato dal Governo è uno strumento assolutamente nuovo – di apparente praticità - che affida all’arbitrio dei Sindaci le modalità di intervento e la gestione dei singoli aiuti elencati in delibera e spettanti a ciascun Ente Locale. Con queste premesse, e con l'intento di tracciare un quadro geografico il più reale possibile dei fabbisogni alimentari della nostra comunità, abbiamo prima di tutto interpellato il segmento del terzo settore, le associazioni di categoria e gli uffici preposti all'assegnazione degli strumenti di sostegno pubblico che già sono vigenti nel nostro territorio. La priorità, come dispone la medesima ordinanza, è individuare la platea dei beneficiari di questi 622mila euro tra coloro che ad oggi non risultano assegnatari di ulteriori misure di sostegno al reddito. Penso per esempio ai piccoli esercenti che hanno sospeso la propria attività commerciale, o ai tantissimi genitori che magari sono in attesa della cassa integrazione e che si barcameno tra le esigenze dei propri figli e quelle dei coniugi più anziani. Ma le valutazioni che stiamo effettuando restano – al momento – percorsi ipotizzabili, suscettibili di modifiche e aggiustamenti in ragione delle priorità che intendiamo perseguire e che ruotano attorno alla necessità, nel più breve tempo possibile, di individuare i nuclei familiari e i lavoratori più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza sanitaria attualmente in corso. Non lasceremo nulla al caso. Il riparto di queste risorse seguirà logiche di assoluta trasparenza e tracciabilità nella consapevolezza che come Amministrazione ci assumiamo un’inedita e importante responsabilità. Voglio infine precisare che nella definizione di questo percorso - che prevede l'indispensabile coinvolgimento anche dei sindacati - ci stiamo già confrontando, e continueremo a confrontarci, con i Sindaci e le Giunte di tutti gli altri Comuni dell’Unione.”

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.