24 febbraio 2020 - Forlì, Cronaca

Predappio, bilancio di previsione, l’amministrazione smentisce la minoranza

La Giunta ribatte alle dichiarazioni diffuse riguardo al bilancio di previsione

"Nel corso dell’ultimo consiglio comunale è andato in scena un dibattito piuttosto acceso rispetto alla presentazione del bilancio di previsione 2020. Nonostante le risposte, a nostro parere chiare ed esaustive, i consiglieri di minoranza pare non abbiano ritenuto sufficienti le spiegazioni ricevute. È stato così diffuso conseguentemente un comunicato stampa dai toni e contenuti piuttosto contraddittori. Da un lato infatti l’opposizione sottolinea come non sia cambiato nulla rispetto al passato per poi contraddirsi poco dopo denunciando come il cambiamento non sia sufficientemente marcato. Per quel che ci riguarda possiamo garantire, e i numeri sono dalla nostra parte, come Il bilancio sia diverso sia nei dati che, soprattutto, nella sostanza.

Ci è stato rimarcato come siano previsti meno soldi per gli asili nido. A tal riguardo vogliamo sottolineare un aspetto: il bilancio di previsione è stato redatto prima che fossero stanziati i fondi regionali, risorse accordate solo successivamente rispetto alla chiusura del previsionale discusso in consiglio. Durante l’anno questa voce subirà, ovviamente, delle modifiche con l’erogazione di ulteriori risorse e per farlo interverremo con una variazione di bilancio. Ci auguriamo per i prossimi anni che la Regione pianifichi meglio lo stanziamento di fondi in modo da poter inserir fin da subito i finanziamenti nelle rendicontazioni previsionali, garantendo così anche maggiore stabilità nella gestione dei bilanci.

Siamo stati accusati di spietati tagli alla cultura: anche in questo caso riteniamo sia meglio fare chiarezza. La diminuzione di stanziamenti per 50 mila euro si spiegano in misure di contenimento della spesa pubblica. Da un lato, e questo dovrebbero ricordarlo bene anche i consiglieri di opposizione dato che erano loro a governare la città nel 2019, il nuovo accordo (siglato proprio lo scorso anno) con il fornitore del servizio di riscaldamento del Centro Elianto ha permesso una riduzione considerevole della spesa che fino ad allora si aggiravano intorno ai 20 mila euro. Seconda voce che abbiamo provveduto a “ritoccare” è stata quella relativa allo stanziamento, a nostro parere ingiustificato, di 30.000 destinati al “Progetto Predappio”, azione culturale presieduta dall’ex Sindaco Frassineti. Sfogliando i documenti e le carte relative a queste attività, a noi sono risultate spese solo di consulenza, pranzi, viaggi: è questa l’idea di cultura che l’opposizione intende promuovere? Quali sono i risultati di questo mirabolante progetto? Siamo ancora tutti in trepidante attesa.

Agli slogan elettorali di chi oggi è all’opposizione ribattiamo con azioni chiare e concrete che segnano il cambio di passo di Predappio, un cambiamento che i cittadini possono constatare quotidianamente. L’opposizione può vantare solo delle “incompiute”, delle promesse mai mantenute nei confronti della città e dei suoi abitanti: basti pensare alla scuola di Fiumana, situazione a cui l’attuale maggioranza ha posto finalmente rimedio; il marciapiede di San Cassiano che da vent’anni attende di essere realizzato.

L’opposizione ci giudica sulla suddivisione dei costi nel bilancio di previsione, dopo aver sperperato per anni le risorse di questo territorio. Noi risponderemo mostrando con trasparenza dove le risorse sono state spese e quali i risultati raggiunti. Noi realizzeremo ciò che altri hanno solo annunciato. La rottura con il passato si dimostra anche nella modalità con cui operiamo. Al termine dell’ultimo consiglio, ad esempio, abbiamo anche chiesto ai consiglieri di opposizione di confrontarsi sull’importante tema dell’”Unione dei Comuni”: un modo per condividere scelte fondamentali e valorizzare il lavoro di tutti. Vogliamo coinvolgere nei processi decisionali tutto il consiglio e anche questa è novità per Predappio.  Criticare in maniera superficiale tramite comunicati stampa è, per contro, una dimostrazione di continuità, una consuetudine a cui la minoranza ci ha ormai tristemente abituato. Ci auguriamo di assistere ad un cambiamento di atteggiamento da chi occupa gli scranni dell’opposizione. Il nostro auspicio è quello di poter lavorare tutti insieme in favore della città. Alla campagna elettorale ci penseremo tra qualche anno."

Tag: predappio

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.