12 febbraio 2020 - Forlì, Cronaca, Società

Si è costituita la Nuova Consulta delle Associazioni delle Famiglie

L'assessora Tassinari: “Siamo già al lavoro per la programmazione di eventi e nuovi canali di interlocuzione”

Venerdì 31 gennaio si è costituita, alla presenza del Sindaco Gian Luca Zattini e dell’assessora al Welfare Rosaria Tassinari, la nuova Consulta delle Associazioni delle Famiglie forlivesi, inattiva dal 2017. Nel corso della seduta è stata eletta Presidente l’Avv. Ecclesiastico Maria Cristina Terenzi, dell’associazione culturale Forlì Cambia: “La Consulta ha deciso di adottare tre diverse prospettive di lavoro. La prima si concentrerà sull’attuazione e l’attualità dei progetti degli anni precedenti. Tra questi il Protocollo d'intesa relativo alla prevenzione dell'aborto come previsto dalla legge 194, l'attuazione delle politiche tariffarie e quelle inerenti la disabilità. La seconda prospettiva di lavoro riguarderà invece l'emergenza di nuove tematiche quali la crescita educativa e l'integrazione delle famiglie straniere. Infine, è nostra intenzione sviluppare un’azione di coordinamento e interlocuzione con l’Amministrazione comunale, con particolare riferimento alle linee programmatiche dell’Ass.re Tassinari.”
“Non abbiamo perso tempo” – aggiunge proprio l’assessora Tassinari – “tanto che nella stessa settimana vari componenti della Consulta hanno partecipato alla programmazione del convegno che si terrà nel mese di marzo proprio sul tema della famiglia. Siamo molto orgogliosi di questo progetto. La famiglia è il fulcro della nostra società e come tale va valorizzata e ascoltata. L'obiettivo della Consulta è proprio questo; creare un canale sinergico di interlocuzione che metta al primo posto le famiglie i loro fabbisogni.”

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.