16 gennaio 2020 - Forlì, Agenda, Cronaca

"Rwanda" al teatro Mentore di Santa Sofia

Il film sarà proiettato alla presenza del regista

Sabato 18 gennaio, al Teatro Mentore di Santa Sofia, alle ore 20.30 verrà proiettato “Rwanda”, film di Riccardo Salvetti basato sull'omonimo spettacolo teatrale di Marco Cortesi e Mara Moschini. Vincitore di numerosi premi, “Rwanda” racconta il genocidio Tutsi del 1994 e porta sullo schermo la vera storia di un giovane uomo, Augustin, che non ha altra scelta se non quella di uccidere e quella di una giovane donna, Cecile, condannata a fuggire per salvare la sua stessa vita e quella della sua bambina di 4 anni. Ma quando tutto sembrerà destinato alla stessa conclusione che porterà in Rwanda alla morte di oltre 800.000 persone, assisteremo alla ribellione di un uomo che decide di gettare il machete e alla scelta di una donna che sceglie di combattere per ciò che ha di più caro al mondo. Una storia vera di amicizia e solidarietà tra un uomo e una donna, lui Hutu e lei Tutsi, capaci di un gesto di indimenticabile e straordinario coraggio.

La scintilla che fece scoppiare il caos, in Rwanda, fu l'attentato terroristico in cui morì, il 6 aprile 1994, il presidente della repubblica Habyarimana. 125.000 estremisti Hutu trovarono finalmente l’occasione giusta per fare quello che da anni si ripromettevano: «Elimineremo tutti i Tutsi dalla faccia della terra». In circa 104 giorni verranno uccise oltre 800.000 persone appartenenti alla minoranza etnico-sociale dei Tutsi, massacrati a colpi di machete e armi da fuoco dagli estremisti Hutu, il gruppo sociale maggioritario, in quello che molti storici hanno definito “un genocidio peggiore della Shoa”, nella più totale indifferenza da parte della Comunità Internazionale.

Rwanda porta sullo schermo una pagina di storia che solo in apparenza è lontana nel tempo e nello spazio, ma che si mostra oggi in tutta la sua disarmante attualità fornendo attraverso un’appassionata inchiesta storica un tentativo di spiegazione alle ragioni che stanno alla base degli episodi di genocidio che tuttora si consumano in oltre 20 paesi nel mondo. Una pagina del nostro passato più recente che parla di economia crisidifferenze razzismosfruttamento interessi internazionali, ma anche del coraggio, della fratellanza e dell’amicizia di migliaia di persone unite da una sola consapevolezza, quella di essere parte di un’unica grande famiglia: la Famiglia Umana. La proiezione è ad ingresso gratuito ed è organizzata in collaborazione con l'Associazione Sophia in Libris e durante la serata sarà presente il regista Riccardo Salvetti.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.