14 gennaio 2020 - Forlì, Cronaca

Furto al negozio solidale "Fuori luogo" in centro storico

Forzata la serratura, sparito il fondocassa

Ladri al negozio solidale Fuori Luogo, il negozio d'abbigliamento di via Giorgio Regnoli 52 dove vengono venduti sia gli abiti prodotti all'interno della sartoria sostenibile (nata sei anni fa sempre grazie a Formula Solidale) sia prodotti realizzati all'interno di carceri, come la Giudecca di Venezia, le t-shirt realizzate a Genova, il batik degli utenti dela coop "Lamberto Valli" di Forlimpopoli. E' successo nella nottata tra lunedì e martedì. I soci della cooperativa sociale hanno affidato alla loro pagina Facebook un messaggio amareggiato:

"Questa notte  - si legge – nel nostro negozio sono venuti i ladri, hanno rubato tutto il contenuto della cassa oltre ai danni provocati alla porta di ingresso. Siamo molto tristi e allibiti di fronte a questa criminalità che non guarda in faccia nessuno. Fuori Luogo è un negozio gestito da una Cooperativa Sociale di tipo B, una Cooperativa no profit che reinveste tutto il guadagno in progetti di inserimento lavorativo. Grazie a tutto il lavoro fatto in questi anni siamo riusciti ad aprire il NOSTRO negozio, realtà che ha sempre sostenuto progetti in collaborazione con le carceri nazionali ed in particolare il progetto di Sartoria Sostenibile con il Carcere di Forlì. Siamo amareggiati perchè abbiamo messo energia, soldi e tempo personale in questo progetto e ancora una volta la nostra fiducia nel prossimo viene messa alla prova. Ma noi non molleremo la presa, oggi ci siamo guardati in faccia e ci siamo detti che in questo momento più che mai progetti di rieducazione sono FONDAMENTALI. Grazie a tutti coloro che ci sostengono e sosterranno in questo momento difficile."

 

  •  

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.