23 novembre 2019 - Forlì, Agenda, Cultura, Eventi, Arte, Società

"Dante e i mosaici di Torcello. Nel triangolo magico Bisanzio-Ravenna-Venezia"

Lunedì presentazione del volume di Emanuela Penni presso la Sala parrocchiale della Parrocchia di San Giuseppe Artigiano

FORLI - Lunedì 25 novembre 2019, alle ore 20.45, presso la Sala parrocchiale della Parrocchia di San Giuseppe Artigiano, viale Fratelli Spazzoli 181, Forlì, verrà presentato il libro "Dante e i mosaici di Torcello. Nel triangolo magico Bisanzio-Ravenna-Venezia" di Emanuela Penni, prefazione di don Erio Castellucci, arcivescovo di Modena-Nonantola, Edizioni del Girasole, 2019. 

Insieme all'autrice interverrà Gabriele Zelli, cultore di storia locale.
Nella basilica di Santa Maria Assunta di Torcello si trova il mosaico più antico e grande del Giudizio universale. L’opera trova ispirazione dalle preghiere orientali ed è ispiratrice per tanti scrittori e artisti. Sia Dante che Giotto hanno certamente attinto da questo capolavoro in modo preciso e puntuale. L’Inferno, il Purgatorio e il Paradiso del poeta fiorentino trovano precisa corrispondenza con le immagini di Torcello, corrispondenza documentata ed evidenziata nel libro di Emanuela Penni.

Scrive don Erio Castellucci, arcivescovo di Modena-Nonantola e Presidente della Commissione episcopale per la dottrina della fede, nella prefazione: ""Ed è proprio l’interpretazione della Commedia del sommo poeta, oltre che del Giudizio universale di Torcello, che si arricchisce attraverso questo nuovo volume della Professoressa Penni, stabilendo precisi paralleli tra il poema e il mosaico. La lettura di questo libro è una gioia intellettuale ed etica insieme; intellettuale, perché permette di apprezzare e comprendere meglio due grandiose opere d’arte; etica, perché rafforza la tensione al bene che abita in ciascuno di noi."

Emanuela Penni  ha studiato al Liceo Classico Morgagni di Forlì e si è laureata in Lettere Classiche a Bologna  con tesi su  S. Apollinare Nuovo. Ha poi conseguito il diploma di specializzazione e il dottorato di ricerca in Archeologia Tardo-antica e Medievale. Insegna nelle scuole medie superiori e all’Istituto Superiore di Scienze Religiose delle Diocesi di Ravenna, Cesena, Imola, Faenza, Forlì. Ha partecipato a campagne di scavo a Rimini, al Canale Emiliano Romagnolo, a Senigallia, a Savignano sul Rubicone e a Classe.

Tra le sue varie pubblicazioni: “La Basilica di Sant’Apollinare Nuovo di Ravenna attraverso i secoli” (2004), “L’arianesimo nei mosaici di Ravenna” (2011), “La liturgia diventa arte: il Battistero Neoniano e la Cattedra di Massimiano a Ravenna” (2017). 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.