19 novembre 2019 - Forlì, Cronaca

Diritto di non abortire inserito nelle linee programmatiche del Comune. Zattini: "Libertà di coscienza"

La replica di Articolo 1: "Il sindaco vigili sulla corretta applicazione della legge 194 sul nostro territorio"

Il sindaco Gian Luca Zattini ha affermato di voler inserire nelle Linee Programmatiche dell’amministrazione comunale l’obiettivo di garantire il diritto di non abortire spiegando, come riportano le cronache locali, che nell'ambito di una piena applicazione della Legge 194, che ha depenalizzato e diciplinato l'aborto in Italia, si vuole "promuovere una stabile attuazione del protocollo d’intesa sottoscritto tra Comune, Ausl e volontariato per difendere la cultura di una procreazione cosciente e responsabile, che metta al centro i valori della maternità e della paternità e la piena accoglienza della vita nascente riconoscendo al pari del diritto all’interruzione di gravidanza il diritto a non abortire".

 

La replica di Articolo 1

"Il sindaco Zattini, descrivendo progetti di sostegno alle famiglie, scivola in un’apodittica affermazione sul diritto a non abortire pronunciando parole surreali che dipingono una realtà distopica nella quale le donne siano costrette ad abortire. La certezza che il sindaco Zattini sia in sufficiente contatto con la realtà da sapere che nel nostro paese l’aborto è una scelta e non un obbligo fa sorgere il legittimo sospetto che la sua dichiarazione sia un modo per spostare l'attenzione dai veri problemi (come la presenza di troppi medici obiettori nel SSN). Ci auguriamo conseguentemente che la sua infelice retorica non sottenda alcuna intenzione di perseguire politiche che ostacolano il diritto di scelta sancito dalla L.194 e che non si celi, dietro ad una presunta difesa, un sostanziale attacco ai diritti delle donne a cui spesso la sua compagine politica ci ha abituati. Siamo fiduciosi che l’attuale giunta sia consapevole che Forlì non accetterebbe di essere protagonista di una replica del triste teatrino inscenato nel 2018 dai loro colleghi della città scaligera. Chiediamo contestualmente al sindaco rassicurazioni in merito alla sua intenzione di vigilare sulla corretta applicazione della legge 194 sul nostro territorio, in conformità al proprio mandato.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.