22 ottobre 2019 - Forlì, Cronaca

I 'gilet gialli ecologici' in azione per ripulire la città di Forlì dai rifiuti

Al lavoro i volontari del quartiere Romiti e del coordinamento Zona Ovest di Forlì, in collaborazione con il Wwf

Sabato  scorso, 19 ottobre 2019 dal semaforo di fronte all'Electrolux  è iniziata la raccolta di rifiuti abbandonati nel fossato adiacente seguendo poi tutto il percorso con area ciclo pedonale compresa fino alla via rio Becca e via G. Ruzzi. Lavoro di volontariato che nel pomeriggio ha visto impegnati anche giovani come Alex Abiuso e Simone Orioli, il presidente del W.w.f.  Alberto Conti , rappresentanti dei quartieri come Silvia, Carla e Stefano e altri. Il fossato è stato ripulito ed è tornato ad essere nel suo stato naturale dove la vegetazione e la bellezza del verde è  intatta nella sua biodiversità. I volontari ecologici in collaborazione con il Wwf sono rientrati in azione per pulire, quindi una parte di territorio della città di Forlì dai sacchi di rifiuti abbandonati.

"L’organizzazione parte da qui - commenta Naldi Maurizio presidente del quartiere Romiti e del coordinamento zona-ovest che, assieme a Stefano, e ad Alberto Conti presidente del Wwf Forlì-Cesena e a tanti altri volontari, collabora per le giornate ecologiche - Abbiamo pensato per questa giornata ecologica come potevamo meglio muoverci sul territorio. Dopo un sopralluogo sul territorio e dopo contatti con altri quartieri della zona-ovest abbiamo redatto una mappatura dei luoghi dove si trovano i sacchi abbandonati. Poi siamo passati all’azione. Abbiamo rimosso e caricato i rifiuti, in precedenza avevamo contattato Alea che ha collaborato e raccolto i rifiuti raccolti. Continueremo comunque prossimamente con la raccolta dei rifiuti con gruppi organizzati per le strade della città. Il tenere pulito il territorio è dovere civico di tutti e occorre farlo quotidianamente. E’ un importante esempio educativo soprattutto per le nuove generazioni e siamo convinti sia utile a sensibilizzare la popolazione e ad attirare l’attenzione sul problema degli abbandoni, contribuendo ad affrontarlo in concreto. E’ un esempio positivo finalizzato ad aumentare il rispetto per l’ambiente che tutti noi dovremmo avere come stimolo personale. Tutto si può migliorare. Pur con i problemi avuti all’avvio, la raccolta differenziata porta a porta, che i nostri cittadini nella stragrande maggioranza stanno attuando con diligenza, è sicuramente un passo avanti verso un futuro più sostenibile. Le frazioni raccolte differenziate saranno riutilizzate e riciclate per produrre beni, con risparmio di energia e salvaguardia del nostro pianeta. Nella  giornata ecologica abbiamo raccolto frazioni di rifiuti, accuratamente differenziati in contenitori dedicati, così quantificati: Sono stati differenziati in contenitori da 120 lt. n.5 di indifferenziata, n. 4 da 120 lt. di carta, n. 5 contenitori da 120 lt. di plastica e lattine, ed 1 da 120 di bottiglie di vetro pieno. Il vetro è stato portato da noi alle campane, La plastica è stata ritirata da alea  lunedì 21 ottobre 2019 essendo giornata di ritiro, il secco indifferenziato anche è stato ritirato da alea è stata preparata una zona di ritiro concordata con Alea opportunamente segnalata con cartello e bandella. La carta è in stoccaggio  e verrà congegnata giovedì 24 ottobre come da programma. Nei prossimi giorni, sempre assieme al Wwf e al tavolo delle associazioni ambientalistiche di Forlì, cominceremo a programmare l’eco volontariato cittadino per la pulizia urbana e per la tutela del decoro degli spazi comuni, in modo da coinvolgere il maggior numero di volontari nel miglioramento ambientale del nostro territorio".

L'intento dell'iniziativa, ha aggiunto, era quello di "sensibilizzare i cittadini nel rispetto ambientale, tenere pulito è un dovere civico di tutti e occorre farlo quotidianamente". Le frazioni raccolte in contenitori dedicati appositi saranno riutilizzate e riciclate per produrre beni, con un risparmio energetico e salvaguardia dell'ambiente. Quella di sabato è stata la quinta giornata organizzata come azione di volontariato, ma quotidianamente i "gilet gialli" sono all'opera per il bene del territorio "perché il vederlo pulito e in ordine riteniamo sia già un elemento positivo contro il degrado e l'insegnamento di una coscienza educativa nei giovani che devono crescere nel rispetto dell'ambiente". Prossimamente sono previste altre giornate ecologiche per la raccolta dei rifiuti con gruppi organizzati per le strade della città.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.