3 ottobre 2019 - Forlì, Agenda, Cronaca

Il climatologo Luca Mercalli a Forlì, appuntamento alle ore 15:45 al Teatro Diego Fabbri

L'evento è organizzato dal movimento Fridays for Future Forlì

Lunedì 7 ottobre a partire dalle ore 15:45 il Teatro Diego Fabbri di Forlì ospita l’incontro “Crisi Climatica ed Ambientale: agire per non rimanerne vittime” con il climatologo Luca Mercalli. Tra la platea, oltre alla cittadinanza, sono state invitate le principali personalità pubbliche della città: dalla politica alla scuola, dal mondo delle imprese alla Chiesa.

L’evento, con ingresso ad offerta libera, è organizzato dal movimento Fridays for Future Forlì con l’obiettivo di informare e sensibilizzare i cittadini forlivesi e i vari decisori, in particolar modo i più scettici, riguardo alla crisi climatica in corso. Per effetto delle nostre azioni quotidiane – spreco di risorse naturali, iperconsumo di energia fossile, inquinamento ambientale – la Terra si sta surriscaldando e questo renderà la vita sulla Terra molto più difficile. Siamo noi le prime vittime della nostra disattenzione. Cosa possiamo fare per evitarlo? Mercalli non solo elencherà i rischi del disinteresse, ma darà anche dei consigli per poter fare ognuno la propria parte.

Luca Mercalli presiede la Società Meteorologica Italiana, associazione fondata nel 1865, dirige la rivista Nimbus e si occupa di ricerca sulla storia del clima e dei ghiacciai delle Alpi. Ha studiato scienze agrarie all'Università di Torino, con indirizzo Uso e difesa dei suoli e agrometeorologia, e ha approfondito la preparazione in climatologia e glaciologia in Francia, tra Grenoble e Chambéry, dove si è laureato in geografia e scienze della montagna. Svolge intensa attività didattica per scuole e università e di informazione come editorialista per La Stampa, dopo vent’anni a La Repubblica; scrive anche su Donna Moderna e Gardenia, per un totale di oltre 1300 articoli. Ha condotto più di un migliaio di conferenze e in televisione fa parte dello staff di RAI3 Che tempo che fa e RAI2 TGR Montagne, oltre a collaborare con la Radio Televisione Svizzera Italiana e il Climate Broadcast Network dell’Unione Europea, gruppo di presentatori meteo esperti in comunicazione del rischio climatico e ambientale. E’ componente del comitato scientifico di ASPO Italia, associazione per lo studio del picco del petrolio.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.