12 settembre 2019 - Forlì, Cronaca

Tavolo delle Associazioni Ambientaliste: "No al ritorno dei cassonetti"

"Il sistema Alea, visti i risultati, è e dev’essere quello di riferimento per l’intera Regione"

"No al ritorno dei cassonetti". E' quanto afferma il Tavolo delle Associazioni Ambientaliste di Forlì e la Rete Rifiuti zero Emilia Romagna, che continua: "Da pochi mesi nel comprensorio forlivese c’è stato un cambiamento profondo nella raccolta rifiuti con l'eliminazione dei cassonetti stradali e l'introduzione del porta a porta al 100%. I cittadini hanno dimostrato un ottimo adattamento al nuovo sistema, che si è rivelato efficace sotto tutti i profili. Tuttavia qualche amministratore comunale, inseguendo quei pochi utenti (sempre meno) che continuano a contestare il porta a porta, chiede di tornare indietro, proponendo la raccolta stradale con cassonetti a calotta, sistema che non potrà mai ottenere i risultati del porta a porta, sia sotto il profilo quantitativo che qualitativo. Basti un esempio: nel gennaio scorso, Hera che ha introdotto  i cassonetti-calotta a Bologna era costretta a denunciare su “La Repubblica" la presenza nei cassonetti dell’ umido raccolto la presenza  di frazioni estranee pari all’ 8% minimo (quindi con percentuali mediamente maggiori); nel porta a porta fatto da ALEA nel comprensorio forlivese le impurità sono solo il 2% circa riscontrato dai compostatori che lo riciclano). Per ogni punto percentuale di impurità lo scarto conseguente è 3 volte superiore, per HERA è il 24%, per Alea è solo il 6 %; e lo scarto va ad incenerimento. Lo stesso dicasi per le altre frazioni, carta e plastica. A causa delle impurità Hera è costretta ad una selezione ulteriore con destinazione a incenerimento dei maggiori scarti quindi con maggiori costi e maggiore inquinamento".

"Il concetto cardine che va assunto come guida è il seguente: la raccolta differenziata è funzionale al riciclo quale esigenza del mondo d’oggi; se si vuole un’efficiente riciclo occorre ridurre al minimo l'indifferenziato e le frazioni differenziate devono essere pulite; quindi chi tifa per il cassonetto-calotta non tifa per un efficiente riciclo, e consente una maggior quantità di materiali smaltiti per incenerimento: un’ attività che dovrà avere, da qui in avanti, sempre più una funzione  residuale.

Inoltre con il porta a porta al 100% del comprensorio forlivese i rifiuti spediti direttamente ad incenerimento sono diminuiti dai 349 kg / ab della gestione Hera 2017 agli attuali 85 Kg /ab della gestione ALEA. Va anche ricordato che il porta a porta è un metodo che oltre ad essere efficiente è anche “labour intensive" e ciò ha anche un’importante funzione sociale

Come afferma un ordine del giorno, approvato all’ unanimità dall’Assemblea legislativa della Regione Emilia –Romagna, in data 23-07-2019, il sistema Alea, visti i risultati, è e dev’essere quello di riferimento per l’intera Regione. In tutti i territori in cui il porta a porta con tariffa puntuale è stato introdotto, il livello di gradimento degli utenti è sempre stato altissimo: oltre il 90% degli utenti non è disposto a rinunciarvi. Chi, per miopia, vorrebbe tornare indietro, lo fa per inconsapevolezza o perché , per assurdo , trova faticoso separare i rifiuti."

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.