11 settembre 2019 - Forlì, Cronaca

Ampliamento della biodiversità agricola nel parco nazionale delle Foreste casentinesi

Bando per la distribuzione delle antiche le cultivar (varietà) da frutto

E' entrato in vigore il nuovo bando con misure per il miglioramento della biodiversità nel parco nazionale Foreste casentinesi, monte Falterona e Campigna attraverso la diffusione gratuita delle antiche varietà (cultivar) locali da frutto.

L’ente di gestione dell'area protetta e l’Unione dei Comuni montani del Casentino, partner nel progetto, concederanno gratuitamente piantine prodotte nel vivaio Cerreta di Camaldoli alle aziende agricole, vincolandone la piantagione all’interno dei confini dei Comuni del Parco nazionale (province di Arezzo, Firenze e Forlì-Cesena). Verrà assegnato un minimo di dieci e un massimo di cinquanta piante per impresa. Sono disponibili le seguenti specie: melo (57 cultivar), pero (36 cultivar), ciliegio (14 cultivar), pesco (3 cultivar), susino (6 cultivar), cotogno, nespolo comune, mandorlo, nocciolo e noce nazionale.
Gli interessati dovranno far pervenire (a mano, per posta, corriere o PEC), indipendentemente dalla data di spedizione, entro le 12 del 16 ottobre, richiesta all’Unione dei comuni Montani del Casentino, via
Roma 203, 52014 Ponte a Poppi (indirizzo PEC: unione.casentino@postacert.toscana.it), la richiesta di piante utilizzando l’apposito modulo scaricabile sul sito www.parcoforestecasentinesi.it.
Informazioni sull’iniziativa e la disponibilità di piantine potranno essere chieste al responsabile del vivaio Cerreta di Camaldoli Fabio Ciabatti (e.mail: fabiociabatti@casentino.toscana.it, tel. 0575/507283) e a Donatella Bargellini (e.mail: donatellabargellini@casentino.toscana.it, tel. 0575/507237).

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.