10 settembre 2019 - Forlì, Cronaca

Lo Stelloncino - Steve Jobs e il poetico messaggio di Steward Brand

"Siate affamati. Siate folli"

Spesso, per non dire continuamente, sulla stampa si attribuisce a Steve Jobs, genio dell’informatica e cofondatore di Apple Inc., la paternità della frase  “Stay hungry. Stay foolish” (“Siate affamati. Siate folli”), diventata una sorta di mantra che viene utilizzato alla bisogna, a volte anche per dare solo una patina di nobiltà ad un testo, specie se deboluccio.

Nel suo discorso ai laureati dell’Università di Stanford nell’ormai lontano 12 giugno 2005 Jobs correttamente attribuisce invece la paternità a “The Whole Earth Catalog”, rivista creata da Steward Brand che così descrive: “Alla fine degli anni sessanta, prima dei personal computer e del desktop publishing, quando tutto era fatto con le macchine per scrivere, forbici e foto polaroid. E’ stata una specie di Google in formato cartaceo tascabile, 35 anni prima che ci fosse Google: era idealistica e sconvolgente, traboccante di concetti chiari e fantastiche nozioni.” Pubblicata poco lontano da Stanford, a Menlo Park, era diventata una delle bibbie dei giovani di quel tempo anche perché Brand ci metteva dentro tutto il suo tocco di poesia.

A metà degli anni settanta, quando Jobs aveva l’età dei laureandi ai quali stava parlando, la rivista arrivò alla fine del suo percorso. Nell’ultima pagina del numero finale c’era il poetico  messaggio d’addio della redazione e di Steward Brand: una fotografia di una strada di campagna di prima mattina. Sotto la foto c’erano le parole: “Stay Hungry. Stay Foolish”, siate affamati, siate folli.

Steve Jobs chiude allora il suo discorso con la frase: “Stay Hungry. Stay Foolish. Io me lo sono sempre augurato per me stesso. E adesso che vi laureate per cominciare una nuova vita, lo auguro a voi. Stay Hungry. Stay Foolish. Grazie a tutti.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.