4 settembre 2019 - Forlì, Cronaca, Eventi

Al via la terza edizione di Mosto quest'anno il tema è dedicato alle "grandi altezze"

Al centro della prima serata la camminata del funambolo Andrea Loreni e le storie di alpinismo di Meroi e Benet

Parte giovedì 5 settembre la terza edizione di Mosto, il succo delle storie, festival di narrazione promosso dall’azieda Poderi Dal Nespoli e diretta da Matteo Caccia, storico conduttore radiofonico, con il coordinamento di Vania Vicino. Filo conduttore di quest’anno è il tema delle Grandi Altezze, quelle ci permettono di sollevare cuori e sguardo. A inaugurare la prima serata saranno alcuni ospiti che da tempo si misurano con i propri limiti, fisici e spirituali.

Il compito di aprire il festival spetterà ad Andrea Loreni, Il funambolo. Funambolo e filosofo, da dodici anni si dedica alla ricerca della verità artistica camminando su cavi a grandi altezze. Alle ore 20 lo vedremo attraversare il cielo della collina sospeso sopra alla vigna, camminando su una corda.

Ogni cambiamento è un passo sospeso sul vuoto. Il funambolo sul cavo perde i punti di riferimento che ha a terra, affronta il disequilibrio, l'ignoto, la paura. Ad ogni passo scopre l'equilibrio, che è una ricerca non conclusa, un frammento di consapevolezza, una meta mai raggiunta. La camminata del Funambolo è realizzata in collaborazione con Terra del Buon Vivere - Festival del Buonvivere.

Alla performance seguirà alle 21 il primo talk condotto da Matteo Caccia e dedicato a Zen e funambolismo, il focus della ricerca personale di Andrea Loreni. Ha camminato sopra l’acqua o immerso nel verde delle montagne, per il cinema e la televisione, in piano e in pendenza, in silenzio o accompagnato da suoni che hanno vibrato insieme alla corda. Ha percorso chilometri su un cavo teso nei cieli di numerose città e Paesi, da Torino, a Firenze, dalla Svizzera a Israele. L’intuizione dell’assoluto lo avvicina alla pratica della meditazione zen e al Giappone, dove ha attraversato sospeso il lago del Tempio Sogen-ji.

La serata chiude alle 22 con un incontro dedicato letteralmente alle grandi altezze, con il racconto a due voci di due scalatori di grande esperienza, compagni in salita e nella vita. Sulla cima della nostra vita è il titolo dell’incontro che ha per protagoniti Nives Meroi e Romano Benet, la prima coppia al mondo ad aver scalato in cordata tutti i 14 8.000 senza ossigeno e climbing sherpa, insieme un passo dopo l’altro, il cammino di due solitudini unite in coppia verso la cima. Con loro si parlerà di alpinismo come stile di vita, dove forza di volontà, passione e umiltà sono i valori che portano al successo, e dove ogni sconfitta alimenta una nuova voglia di ricominciare.


Cornice degli eventi, come ogni anno, è la sede dell’azienda, posta con suoi i vigneti e la cantina innovativa a Cusercoli, nel cuore della Romagna, tra le colline forlivesi. Per tutta la durata del festival sarà presente l’installazione permanente Da dove sto chiamandoche ha generato tante storie anche lo scorso anno. Una cabina telefonica senza fili, uno spazio privato e intimo nel quale chiunque può raccontare la propria storia di coraggio. Gli appuntamenti della prima serata sono ad ingresso gratuito. A partire dalle 19 sarà operativa l’area ristorazione, con angoli dedicati al food e alla degustazione di vini. Alla stessa ora è prevista una visita guidata alla cantina dell’azienda. Gli eventi si terranno anche in caso di pioggia in una struttura coperta. Tutte le informazioni sono sul sito www.festivalmosto.com e sui profili social del festival.

 

Informazioni e prenotazioni

info@festivalmosto.com

338 8843082

 

Il Festival si svolge presso Poderi dal Nespoli

villa Rossi 50

47012 Nespoli (FC)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.