18 luglio 2019 - Forlì, Cronaca

Aeroporto, Di Maio (Pd): "Salvini firmi il decreto per i Vigili del Fuoco per farlo riaprire"

E' dal mese di dicembre che manca questo atto

Qualcuno ci aveva creduto alla riapertura prima dell'estate 2019 dell'Aeroporto Ridolfi, ma ancora niente, manca il decreto per inserire l'aeroporto tra quelli in cui il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco presta servizio di salvataggio e antincendio. Ne scrive su Facebook il deputato Pd Marco di Maio che afferma: "Anziché chiudere i porti, il ministro Salvini dovrebbe occuparsi di aprire gli aeroporti. Ad esempio quello di Forlì, che è ancora bloccato non perché gli imprenditori che hanno investito non stiano facendo ciò che è necessario; non perché Enac non abbia assecondato gli investimenti (e ricordo che se abbiamo avuto il bando per la gestione, ormai 2 anni fa, lo si deve SOLO al lavoro fatto assieme al sindaco Davide Drei); non perché qualche potere oscuro stia fermando tutto. No.

L’aeroporto non può aprire perché il Ministero dell’Interno non scrive il decreto che inserirebbe lo scalo di Forlì tra quelli in cui il Corpo nazionale dei Vigli del fuoco assicura il servizio di salvataggio e antincendio. Senza questo, tutto il servizio è a carico dei gestori privati, con costi esorbitanti e insostenibili per una start-up. È da dicembre che si chiede questo atto; nel frattempo il ministro Salvini è anche venuto due volte a Forlì; ci sono stati sopralluoghi di sottosegretari che hanno annunciato per la scorsa primavera la riapertura dello scalo. Ora, senza alcun intento polemico, chiedo che si faccia ogni sforzo per far firmare quel decreto. Se servono più elementi, se mancano informazioni, se si vuole - sarebbe la prima volta - cercare una collaborazione trasversale alle appartenenze politiche, sono qui. Siamo qui. Per stimolare azioni concrete, ho presentato una interrogazione al Ministro; ogni giorno che passa equivale ad opportunità che si perdono. Fate presto e, se possibile, fate bene.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.