8 luglio 2019 - Forlì, Cronaca, Sport

Danze folk, pioggia di medaglie per il team forlivese Aics alle Olimpiadi amatoriali di Tortosa

Il più giovane è Thomas, 10 anni, campione nelle fruste. Sesto posto per la squadra di MamaNet, prima tra le italiane

Forlì, 8 luglio 2019 – Cinque ori, quattro argenti, un bronzo. Questo il lusinghiero bilancio del medagliere forlivese ai World Sports Games, le “Olimpiadi” amatoriali che – aperte martedì scorso a Tortosa dal presidente mondiale della Confederazione internazionale dello sport amatoriale, il forlivese Bruno Molea – si sono chiuse ieri in Catalogna. Successo tutto meritato del gruppo di danze folk, partito da Forlì con 40 atleti: tra i loro ori, anche quello del piccolo Thomas Stefanelli, 11 anni ad agosto, e già “re” delle fruste. Sesto posto invece per il team di MamaNet, nella classifica di categoria, primo comunque tra le italiane. Gli atleti medagliati sono tutti tesserati in AiCS, tra i primi enti di promozione sportiva del Paese: l’Associazione italiana Cultura Sport, presieduta dallo stesso Molea, era infatti presente ai World Sports Games con ben 500 atleti, 46 dei quali forlivesi divisi tra 35 ballerini di folk romagnolo e 11 donne di MamaNet, la disciplina riservata solo alle mamme e alle donne over 35 e che mischia il volley alla palla rilanciata. Tanti anche i romagnoli presenti, e il cui medagliere è tra i più nutriti della delegazione italiana. In totale, a livello nazionale, AiCS torna a casa con ben 47 ori, 46 argenti e 28 bronzi. Tra questi, 11 titoli di campioni mondiali appartengono al FandanzeFolk, società sportiva nata in seno ad AiCS per tutelare e promuovere il ballo folk romagnolo, e nella quale rientra anche il club forlivese New Dance Club. Nel dettaglio, tra i forlivesi sul podio, si contano: Gianfranco Lolli e Roberta Mambelli, oro nel Folk Romagnolo, categoria 45/54 anni classe maestri; argento nella stessa categoria a Graziano Zavalloni e Sabrina Alberghini; Lucia Romagnoli che, in coppia con il riminese Marco Giovannetti, ha portato a casa l’oro nel folk categoria 26/34 anni; bronzo nella stessa categoria alla forlivese Sofia Sottile, in coppia con il riminese Manuel Ardini; oro nella categoria over 35 alla coppia Mario Sansovini e Alessandra Lusini; argento nella stessa categoria a Massimo Piraccini e Lorella Rossi. Podio tutto forlivese, infine, nelle fruste romagnole: oro al giovanissimo Thomas Stefanelli, argento a Giorgia Magalotti, bronzo a Leila Zen nella categoria classe unica. Buon piazzamento anche per le mamme di MamaNet che, accompagnate dai tecnici Paolo Proscia e Raffaella Ottobretti, sono riuscite a guadagnare la metà della classifica, in sesta posizione, prime tra i quattro team italiani. “E’ stata una grande emozione poter accompagnare i nostri atleti forlivesi alla cerimonia di apertura dei Giochi – commenta Catia Gambadori, presidente di AiCS Forlì-Cesena -. Nella passata edizione dei Giochi, a Riga nel 2017, Forlì rispose con una ventina di atleti. Questa volta erano più del doppio e portavano con sé amici e famiglie: è stato un grande evento multi sport ma soprattutto un festival delle genti che ha permesso ai nostri di divertirsi e misurarsi, e ha consentito ai romagnoli di ‘esportare’ il nostro folk perfino in Spagna”. 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.