4 luglio 2019 - Forlì, Cronaca, Società

Differenziata ed incenerimento, interviene anche Hera

La Multiutility corregge il tiro sui numeri riportati dalle associazioni ambientaliste

FORLI' -Riceviamo e pubblichiamo in forma integrale la nota inviata da Hera in merito ai dati sulla raccolta differenziata. Si tratta di una serie di precisazioni che la Holding ha diffuso a seguito delle dichiarazioni del Tavolo delle Associazioni Ambientaliste Forlivesi

 

"Innanzitutto è opportuno precisare che dai dati ufficiali della raccolta differenziata 2018, di recente presentati dalla Regione, risulta che: Cesena ha raggiunto il 68,5%, Ravenna il 56,9% e Forlì il 55,2%.

 

Occorre in ogni caso sottolineare che nell’area di Cesena e Ravenna, da 2 anni e mezzo Hera non può promuovere progetti di raccolta differenziata perché oggetto di gara per la riassegnazione del servizio, non ancora avvenuta; lo stesso territorio sta peraltro facendo fronte alle importanti migrazioni dei rifiuti dal territorio forlivese, in conseguenza del repentino cambiamento del sistema di raccolta e delle scelte di tariffazione.

 

Inoltre, ancora una volta, risulta sbagliato il presupposto di partenza poiché si lega il modello di gestione dei servizi ambientali ai risultati di raccolta differenziata. A riprova possono essere portati alcuni esempi sul territorio gestito da Hera: Ferrara è all’87% di raccolta differenziata, Imola oltre il 70%, comuni più piccoli come Castelfranco Emilia, Spilamberto, Mordano, Castel Guelfo, sono tutti tra il 75% e il 90%, e ad accomunarli è il modello di raccolta stradale con sistema di controllo dei conferimenti, elemento propedeutico alla tariffa puntuale già introdotta da un anno a Ferrara e anche in altri comuni serviti, oltre a livelli di qualità elevata.

 

Contrariamente a quanto affermato, poi, Hera non favorisce l’incenerimento ma è impegnata da tempo verso la costruzione di un modello di economia circolare: ha già praticamente raggiunto  gli obiettivi dell’Unione Europea con 10/15 anni di anticipo, il 93% della raccolta differenziata è riciclato o recuperato, ha realizzato 85.000 tonnellate di prodotti con plastica riciclata, è leader nei progetti per il riuso e la lotta allo spreco, è l’unica utility che ha sottoscritto un impegno sul riciclo della plastica con l’Unione Europea.

Infine, giova ricordare che la gestione del ciclo dei rifiuti deve dare una risposta efficace, efficiente e sostenibile al fabbisogno complessivo di un territorio e non esclusivamente a una parte di quelli domestici.".

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.