2 luglio 2019 - Forlì, Cesena, Cronaca, Società

L’ordine degli Ingegneri e l’Aeronautica militare insieme per un giorno.

32 Ingegneri dell’Ordine di Forlì-Cesena in visita all’aeroporto di Pisignano sede del 15° Stormo

FORLI'/CESENA - Il 21 giugno scorso 32 ingegneri dell’Ordine degli Ingegneri di Forlì-Cesena hanno trascorso una giornata insieme agli uomini del 15° Stormo di Pisignano. Nell’occasione gli ingegneri hanno potuto constatare la gestione di una realtà complessa come quella della base di Pisignano, una realtà operativa che tramite l’impiego di circa 800 persone riesce a garantire autonomamente tutti i servizi utili al funzionamento di un aeroporto come i servizi di sicurezza, antincendio, meteorologico, di gestione e controllo dello spazio aereo ed inoltre la gestione di tre tipologie di elicotteri, il TH500, l’HH139A e l’HH101 e le conseguenti tre linee manutentive dedicate.

 

Proprio la gestione di un alto numero di personale altamente specializzato, l’aerodinamica dei mezzi tecnologicamente avanzati in dotazione e gli aspetti ingegneristici delle costruzioni aeronautiche hanno attirato l’attenzione e l’interesse degli ingegneri guidata tra l’altro dal Presidente dell’Ordine, Ing. Riccardo Neri  e dalla Vice Presidente, Ing. Paola Campana. La visita ha infatti riscosso notevole consenso e stimolo per ulteriori collaborazioni nella attività di formazione e diffusione delle conoscenze aeronautiche presso l’Ordine degli Ingegneri.

Molto apprezzato l’intervento del primo Maresciallo Pellegrino P. sulla gestione qualità in ambito manutentivo e su alcuni aspetti relativi all’ Human Factor e al Crew Resource Menagement durante il quale è stata ulteriormente sottolineata la particolare attenzione che l’Aeronautica Militare dimostra nei confronti della risorsa più preziosa, quella umana.

 

Il 15° Stormo ha il compito di recuperare gli equipaggi in difficoltà in tempo di pace (SAR – Ricerca e soccorso) ed in tempo di crisi ed in operazioni fuori dai confini nazionali (C/SAR - Combat SAR), di supporto alle Operazioni Speciali nonché di concorrere in caso di gravi calamità ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi e, di recente anche il supporto all’attività di antincendio boschivo. Il livello addestrativo degli equipaggi, le caratteristiche tecnologiche degli elicotteri in dotazione nonché l'impiego di apparecchiature e tecniche speciali, quali l'utilizzo di visori notturni, fanno spesso del 15° Stormo l’unica componente elicotteristica in grado di gestire con successo le situazioni di emergenza più complesse grazie alla capacità di essere impiegati di giorno e di notte, in condizioni metereologiche estreme e marginali. Dalla sua costituzione ad oggi infatti, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato oltre 7200 persone in pericolo di vita.

 

Nella stessa giornata oltre a conoscere gli uomini del 15° Stormo che con i loro elicotteri garantiscono il servizio di ricerca e soccorso sul territorio 24 ore su 24, 365 giorni all’anno, la delegazione degli ingegneri ha potuto ammirare da vicino gli aerei della Pattuglia Acrobatica Nazionale delle Frecce Tricolori schierati sulla base di Pisignano per effettuare la prevista manifestazione aerea “Valore Tricolore” su Punta Marina di domenica 23.06.19. E’ stata una importante occasione di vivere un’ esperienza memorabile ed eccezionale in quanto, oltre a costituire motivo di orgoglio nazionale, questo evento ha contribuito a creare un solido spirito di squadra e autentico senso di appartenenza ai valori patriottici.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.