3 giugno 2019 - Forlì, Cronaca, Società

"Parco sicuro", fare le chiamate di emergenza per il soccorso alpino sarò più semplice

Al via un progetto tra Soccorso Alpino e Parco Foreste casentinesi

Nasce, nell'ambito della convenzione “Parco sicuro" con il Parco Nazionale Foreste Casentinesi Monte Falterona-Campigna, un progetto del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico per dare una informazione puntuale e precisa ai fruitori del nostro Appennino, ogni qualvolta si trovino in situazioni di difficoltà o pericolo, identificando il punto georeferenziato per l’invio di eventuali soccorsi. "Sempre più spesso siamo coinvolti in attività di ricerca dispersi o interventi sanitari che, per svariati motivi, scarsa conoscenza del territorio, errata valutazione delle difficoltà di percorrenza, sottovalutazione delle tempistiche, sopraggiungere di problematiche sanitarie, comportano la necessità di richieste di intervento del Soccorso Alpino. Dai dati statistici emersi nell'ultimo triennio si è evidenziato che la persona con problemi sanitari effettua immediatamente richiesta di soccorso al servizio regionale, mediante la chiamata telefonica diretta al 118. Riscontrato il problema di localizzazione degli utenti da parte della presidenza e della Delegazione, il SAER, ha approntato un progetto che sviluppa una serie di strategie rivolte a guidare l'utente ad una precisa e chiara richiesta di soccorso, permettendone una rapida localizzazione. Quando viene effettuata la chiamata di soccorso al 118, le informazioni date all’operatore di centrale, risultano spesso scarse e imprecise, solitamente riportano la sola località di partenza, il numero del sentiero in cui si trova il malcapitato, o da cui ci si è allontanati smarrendosi e le relative condizioni sanitarie. Le notizie imprecise e la peculiare orografia del nostro territorio montano, porta come risultato a una notevole dilatazione dei tempi di intervento con, a volte, risvolti anche drammatici nei casi dove esistano condizioni climatiche avverse o patologie tempo dipendenti."

Per sensibilizzare i fruitori del nostro Appennino alla giusta formulazione della richiesta di soccorso si è pensato di creare uno specifico modello di segnaletica regionale, dedicata alle emergenze in montagna. Sono state all’uopo prodotte delle tabelle specifiche da apporre in punti strategici della esistente, "Rete di Sentieri Regionale", quali: inizio dell'itinerario, incroci con altri percorsi o strade, punti panoramici, ecc. con georeferenziazione univoca delle stesse secondo codice. Ogni tabella riporta oltre al logo del CNSAS, il numero telefonico unico di contatto e anche il codice numerico univoco di identificazione, permettendo all'utente di dare poche ma fondamentali informazioni utili ad una rapida individuazione del punto di chiamata o, comunque, permettendo un avvicinamento a quella più vicina. In questo periodo stiamo completando la messa in posa della segnaletica all’interno del Parco Nazionale Foreste Casentinesi Monte Falterona-Campigna. Visto l’approssimarsi della bella stagione con un prevedibile incremento delle attività sportive ed escursionistiche in Appennino, crediamo che questo ulteriore strumento possa contribuire ad un ulteriore miglioramento nelle performance di soccorso in ambiente montano.

Lo scopo primario del progetto è dettato dalla necessità di fare confluire sulle Centrali Operative del 118 tutte le chiamate di soccorso in montagna siano esse a carattere sanitario o derivate da perdita dell'orientamento. Punto di Chiamata: Il codice univoco di identificazione, risulta fondamentale per una corretta identificazione del punto di chiamata, durante la comunicazione dei dati dalla Centrale Operativa del 118 al Responsabile C.N.S.A.S pertinente per area, questo permette di risalire in breve tempo al luogo o al tratto di sentiero dove si trova l'utente. Ogni codice di chiamata riportato nella tabella, evidenzierà un luogo in modo univoco e preciso e sarà riportato nel database del Sistema Cartografico corredato di luogo, quota, numero sentiero e coordinate.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.