20 maggio 2019 - Forlì, Cronaca

Scomparsa di Guglielmo Russo, il cordoglio del sindaco Drei, delle istituzioni e del mondo associativo

"Una grande perdita; uomo del dialogo, è stato riferimento per la collettività"

"La notizia dalla scomparsa di Guglielmo Russo è per tutti noi motivo di profonda tristezza e di costernazione – scrive il sindaco Drei in una nota – uomo del dialogo, è stato guida e figura di riferimento per la collettività, in particolare per il mondo cooperativo, in virtù della molteplicità dei ruoli ricoperti e per la profonda umanità che lo ha sempre contraddistinto. Nel corso della sua attività, sia nel ruolo istituzionale di vicepresidente della Provincia di Forlì-Cesena con delega a Welfare, Sanità, Sviluppo Territoriale, sia nel mondo della Cooperazione prima come funzionario, quindi come Presidente della Cooperativa Sociale Cad e, ad oggi, presidente di Legacoop Romagna, Russo ha saputo coniugare con sapienza ed equilibrio innovative esperienze nelle politiche pubbliche e di rappresentanza, nelle dimensioni imprenditoriali e mutualistiche, mantenendo una attenzione sempre viva alle problematiche del territorio forlivese e una autentica vicinanza alle persone. La scomparsa di Guglielmo rappresenta per tutti noi, per la Città di Forlì e per la sua comunità di San Martino in Villafranca, una grande perdita. In questo momento di dolore ci stringiamo con affetto alla moglie Daniela, ai figli, ai familiari, ai cooperatori, agli amici che hanno condiviso con lui il percorso professionale e umano."
 

Il presidente della Provincia di Forlì-Cesena Gabriele Antonio Fratto, congiuntamente al Consiglio provinciale e a tutti i Sindaci e Consiglieri che compongono l’Assemblea, ricordano commossi la figura di Guglielmo Russo, consigliere provinciale per due mandati consecutivi dal 1999-2004 e dal 2004 al 2009 e vicepresidente dal  2009-2014. In tali anni è stato anche assessore delegato al welfare e allo sviluppo economico, all’innovazione, alle politiche sociali, volontariato, sanità, solidarietà internazionale, pace e diritti umani, commercio, industria e artigianato. "Figura di grande spessore politico e  umano, Guglielmo Russo ha saputo fondere con coerenza i principi morali in cui credeva e l’azione di amministratore, distinguendosi per particolari doti di  competenza, capacità professionale e lungimiranza. E’ innegabile che Guglielmo Russo abbia avuto un ruolo fondamentale nella vita di questa Amministrazione, a fianco dell’allora Presidente Bulbi, e il suo impegno nelle istituzioni rimarrà nella memoria di coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerlo. A questo proposito esprimo alla famiglia di Guglielmo Russo i più affettuosi sentimenti di cordoglio anche a nome del Segretario generale e di tutti i dipendenti provinciali".

 

Alessandro Rondoni esprime cordoglio per la morte di Guglielmo Russo. «L’ho conosciuto - afferma - nei vari ambiti del suo impegno sociale e politico, con la sua passione profonda per la cooperazione e la pubblica amministrazione, e anche in Fondazione Carisp. Parlando con lui si ragionava guardando al bene comune, senza slogan ma cercando di creare le condizioni per un impegno a costruire la comunità nel rispetto delle diverse tradizioni e sensibilità. Era attento alla vita della nostra città e più volte abbiamo parlato del futuro di Forlì. Rimane un segno anche la dignità con cui ha affrontato l’ultima stagione della vita segnata dalla malattia. Condoglianze alla famiglia e alle varie realtà in cui era impegnato».

 

"Con Guglielmo Russo la Romagna perde uno dei suoi protagonisti degli ultimi 20 anni in campo politico, economico e istituzionale. Mi mancheranno i suoi consigli, le lunghe discussioni al telefono e di persona, le confidenze, i punti di vista mai banali e sempre disponibili a ogni ora di ogni giorno dell’anno. Abbiamo condiviso battaglie, problemi, progetti; siamo stati anche avversari, ma siamo stati soprattutto amici. 
Un affettuoso abbraccio alla moglie Daniela, ai figli Eleonora, Francesco ed Edoardo; ai tanti colleghi ed amici che come me lo conserveranno sempre nel cuore assieme al suo sorriso, alla sua gentilezza, alla sua ironia, alla sua umanità". Lo afferma il deputato Marco Di Maio, dopo aver appreso la notizia della morte di Guglielmo Russo, già vice presidente della Provincia di Forlì-Cesena e presidente del Legacoop Romagna.

“Una persona di grande spessore, con cui era un piacere confrontarsi e parlare, al di là delle differenze di pensiero e delle appartenenze politiche”. Così l’On. Jacopo Morrone definisce il Presidente di Legacoop Romagna, Guglielmo Russo, scomparso dopo una lunga malattia. “Rivolgo le mie più sentite condoglianze alla famiglia” – aggiunge Morrone – “ho avuto l’onore di potermi confrontare con il Presidente Russo in più occasioni, sempre in un clima di profondo rispetto e di stima reciproca pur rappresentando posizioni a volte contrastanti. Ci lascia un professionista d’eccezione, un uomo che ha anteposto il valore della cooperazione a qualsiasi interesse, puntando sulla persona e sull’importanza del dialogo con le imprese e il terzo settore”.

 

I vertici di Romagna Acque-Società delle Fonti spa, in primis il presidente Tonino Bernabé a nome dell’intero Cda, partecipano al cordoglio per la scomparsa di Guglielmo Russo, presidente di Legacoop Romagna. "Conoscevo ed ho sempre stimato Gugliemo - dichiara il presidente Bernabé -, ho avuto spesso a che fare con lui in varie circostanze legate alle tematiche della nostra terra. Lo ricordo come un uomo delle istituzioni e dell’associazionismo, legato da sempre alle problematiche della Romagna: un dirigente capace e dal grande senso pratico, in grado di affrontare i problemi in maniera intelligente e collaborativa. La sua è una grave mancanza per il nostro territorio, la sua scomparsa lascia un grande vuoto in tutti noi”.

 

Confcooperative Forlì-Cesena si unisce al dolore per la scomparsa del Presidente di Legacoop Romagna Guglielmo Russo. Queste le parole del Presidente Mauro Neri e del direttore Mirko Coriaci: “Apprendiamo con grande dolore la scomparsa di Guglielmo Russo, presidente di Legacoop Romagna. Per tanti anni insieme abbiamo condiviso con lui numerose battaglie in difesa del territorio, del suo tessuto economico e sociale, mettendo al centro la persona e i valori della cooperazione. Con lui la Romagna perde una figura centrale nella crescita del territorio soprattutto sul piano umano e dei valori. Siamo certi che quanto da lui seminato in questi anni non andrà perduto”.

 

La notizia della scomparsa di Guglielmo Russo, giunta dopo la lunga malattia che lo ha colpito, è per tutta la CGIL un forte dolore. Guglielmo è stato a lungo per tutti noi "La Cooperazione" a Forlì e in Romagna; un dirigente serio e lungimirante capace di tessere le relazioni e di tenere sempre un profilo volto al bene di tutta la comunità con un'attenzione particolare verso le lavoratrici e i lavoratori. Come Presidente della Cooperativa CAD e di Legacoop Romagna, ha ottemperato ai suoi compiti istituzionali e presenziato sempre fino all'ultimo a tutte le iniziative, anche quelle promosse dal sindacato, spiccando per la sua competenza professionale e la passione di chi si ritrova nei valori  fondanti alla base della migliore Cooperazione. La sua sensibilità sociale e la sua propensione al dialogo e al confronto anche nei momenti più difficili, rimarranno per sempre nella storia politica e sociale del nostro territorio. Un abbraccio e un caro pensiero da tutta la CGIL va alla famiglia e a tutte le persone che assieme a noi lo ricordano con affetto.

 

"Apprendiamo con grande dolore e tristezza la notizia della scomparsa di Guglielmo Russo, presidente di Legacoop Romagna - così afferma Francesco Marinelli segretario generale Cisl Romagna – E’ stato un dirigente di grande spessore, di straordinaria competenza sul piano professionale e una persona di profonda umanità." “La nostra Organizzazione ne ha apprezzato le doti quando in età giovanile fu dirigente sindacale proprio della CISL – continua Marinelli - e successivamente quando ha ricoperto ruoli di responsabilità e prestigio nel mondo della cooperazione, mantenendo sempre una particolare sensibilità verso i più deboli.” Con la scomparsa di Guglielmo Russo il nostro territorio perde un protagonista straordinario della vita sociale e politica. Cisl Romagna si stringe con commozione e affetto alla famiglia e a tutti coloro, amici e colleghi, che ne hanno apprezzato il valore sul piano umano e professionale.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.