14 maggio 2019 - Forlì, Cronaca

Maltempo, a Tredozio la via Rocchigiana gravemente danneggiata

Vietina (Forza Italia): "Mancano fondi per le manutenzioni delle strade montane"

“Via Rocchigiana è stata gravemente danneggiata a causa del maltempo che sta colpendo in maniera violenta il territorio di Tredozio. Stiamo valutando i danni e interverremo il più rapidamente possibile per ripristinare la viabilità ma su questi problemi pesa consistentemente la scarsità di risorse messa a disposizione del Governo per la manutenzione delle strade di montagna: con le poche risorse stanziate, in base alle fasce di popolazione e non agli effettivi chilometri di strade da gestire, e i tagli dei fondi ai Comuni, non è possibile far fronte alla manutenzione, cura e messa in sicurezza delle strade con ripercussioni negative su tutta la sfera economica e sociale di chi vive in aree montane più soggette a dissesti idrogeologici e vulnerabili maggiormente agli eventi metereologici”. Così Simona Vietina, parlamentare di Forza Italia e sindaco del Comune di Tredozio, danneggiato dall’anomala ondata di maltempo di questi giorni, che recentemente ha presentato un'interrogazione parlamentare proprio su questi temi.
“Non intendo certo dire che la colpa delle piogge torrenziali sia nello specifico del Governo Conte – prosegue Vietina –, ma certe situazioni gravi come quella che sta vivendo il territorio di Tredozio si potrebbero evitare. Quanto accaduto in via Rocchigiana è in buona parte conseguenza della scarsa cura e dell’insufficiente pianificazione in tema di manutenzione: è necessario un impegno maggiore da parte dei Ministeri competenti nell’erogare somme adeguate alla cura di bacini e fiumi, e della montagna in generale. Una pianificazione adeguata permetterebbe anche di risparmiare perché, com’è noto, la manutenzione preventiva è molto meno costosa di quanto non sia intervenire quando il danno, come oggi, è fatto”.
“Proprio su questo tema – prosegue Vietina – ho recentemente interrogato l’Esecutivo a proposito dei fondi messi a disposizione delle comunità dell’Emilia Romagna per la cura e il mantenimento delle strade di montagna. Appena il 30% dei 7 milioni di euro destinati alla manutenzione straordinaria sarà destinato alle superfici territoriali classificate montane. I contributi vanno dai 40.000 euro per i comuni con popolazione inferiore ai 2000 abitanti, fino ai 100.000 euro per quelli con popolazione fra i 10 e i 20.000 abitanti. Se si pensa alla vastità chilometrica delle strade di montagna in Italia ed in particolare in Emilia Romagna ci si accorge immediatamente che le risorse messe a disposizioni non siano sufficienti al giusto mantenimento e recupero stradale, in quanto ci sono comuni montani con territori molto vasti e molti chilometri di strada ma con un numero esiguo di abitanti. Con le poche risorse stanziate, in base alle fasce di popolazione e i tagli dei fondi ai Comuni, questi non riescono a far fronte alla manutenzione, cura e messa in sicurezza delle strade con ripercussioni negative su tutta la sfera economica e sociale di chi vive in aree montane più soggette a dissesti idrogeologici e vulnerabili maggiormente agli eventi metereologici”. 
“Ritengo – conclude Vietina – che i fondi vadano erogati non in base alla popolazione di un determinato comune ma in correlazione all’estensione territoriale e ai chilometri di strade che ogni Comune deve gestire. A questo proposito – conclude Vietina – ho chiesto al Governo quali iniziative di competenza intendano porre in essere per avviare una programmazione, di concerto con gli Enti locali, relativa agli interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle strade montane, individuando tali interventi in base alle priorità riscontrate e, soprattutto, se intendano rivedere i loro conti sulle cifre da stanziare. Secondo le stime degli operatori, infatti, un finanziamento chilometrico sensato si aggira intorno ai 1500 euro per chilometro, ben lontano da quanto previsto attualmente”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.