13 maggio 2019 - Forlì, Cronaca, Arte

Inaugurata a Corte San Ruffillo di Dovadola la mostra "Di fiori, di trame e di altre storie”

Sarà visitabile fino a metà luglio

Quest'anno la tradizionale "Cena dei fiori", che si è svolta venerdì 10 maggio a Corte San Ruffillo di Dovadola, è stata preceduta dell’inaugurazione della mostra “Di fiori, di trame e di altre storie”. Per illustrare i contenuti dell'iniziativa sono intervenute Sara Vespignani, Monica Zoli, Nadia Stefanel e Valentina Spazzoli. Gabriele Zelli ha evidenziate il valore naturalistico dei fiori e l'importanza di alcune attività produttive del passato per il settore dei tessuti come la coltivazione della canapa e l'allevamento del baco da seta.  L'esposizione è caratterizza da un trionfo di colori che impreziosiscono le sale della struttura con forme d’arte, texture e materiali differenti, in armoniosa sintonia. Con il determinante intervento di Dino Zoli Textile e della Fondazione Dino Zoli, l'allestimento si pone l'obiettivo di ricercare la bellezza  attraverso il connubio tra l’arte pittorica di pittori contemporanei, la sapiente arte tessile che contraddistingue Dino Zoli Textile e l’architettura storica settecentesca di Corte San Ruffillo. Ogni stanza dell'ex canonica si presenterà ai visitatori (fino a metà luglio) come un mondo a sé in cui il tema floreale è interpretato dal personale sguardo degli artisti Piero Dorazio, Mario Soave, Athos Faccincani, Ernesto Treccani, Elena Hamersky e dai tessuti più belli della collezione della ditta forlivese da poco presentati a Cernobbio. Per informazioni consultare il sito www.cortesanruffillo.it

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.