20 aprile 2019 - Forlì, Cronaca

A Santa Sofia, la Fiera del Lunedì dell'Angelo

Per il secondo anno, spazio al mondo contadino e agricolo nella zona di piazza Garibaldi

Da sempre a Santa Sofia, nel giorno del Lunedì dell'Angelo, si svolge una grande fiera con espositori in tutto il centro del paese. Oggi è sostanzialmente un grande mercato con bancarelle di vario genere ma, in origine, la Fiera del Lunedì dell'Angelo era un importante mercato contadino, dedicato soprattutto al bestiame. Nell'edizione di quest'anno, così come in quella dell'anno passato, Santa Sofia sceglie di riportare in vita la tradizione, dedicando un'area della festa al mondo contadino e agricolo, temi cari al nostro territorio. Così lunedì 22 aprile, oltre al mercato nelle vie centrali di Santa Sofia, l'area di piazza Garibaldi, via Pisacane e piazza Mortani sarà dedicata proprio al mondo agricolo e contadino. In collaborazione con l'Associazione Regionale Allevatori dell'Emilia Romagna, in piazza Mortani si svolgerà un'esposizione zootecnica con bovini, ovini ed equini. Nella vicina via Pisacane esposizione di prodotti tipici e dell'artigianato con Coldiretti – Campagna Amica, oltre alla possibilità di assaggiare prodotti tipici selezionati da Slow Food in piazza Garibaldi.

“Sicuramente la festa storicamente più importante del Borgo Alto Bidentino e, per questo motivo, come amanti del buon cibo e volontari di Slow Food, vogliamo dare anche quest’anno, il nostro contributo per riportarla all’importanza di un tempo dove, alle fiere, si “trovava moglie o marito” oltre a vendere i prodotti della propria terra e comperare quello che solo alla fiera si poteva trovare – recita una nota emessa da Slow Food.”

Per l'occasione, in piazza Garibaldi si troveranno i toscanissimi Lampredotto, Trippa Fiorentina, Peposo e Pappa con il Pomodoro del Trippaio Tuscany Brother di Firenze, la Bombetta Pugliese di “Quelli della bombetta” di Alberobello, le Polpette Scottadito de La Campanara di Galeata, il Ciavar e la Svizzera di Romagnola dell'Azienda Agricola Martini di Galeata. Per rivivere i tempi passati, una piccola mostra fotografica “Le Recite di Suor Luisa e le Prime Comunioni”, con immagini tratte dall'Archivio Fotografico di Giovanni Valbonesi in collaborazione con SPI CGIL e la musica del gruppo “Dal Vangelo Secondo...”, che si esibirà sia alle 11, allietando l'aperitivo, sia nel pomeriggio.

“Visto il successo riscosso durante l'edizione 2018, riproponiamo questo spazio dedicato al mondo rurale e alle nostre tradizioni”– dice l'assessore al Turismo Ilaria Marianini. “Avremo qualche piccola novità rispetto allo scorso anno, un maggior numero di espositori provenienti dal mondo agricolo, un'esposizione zootecnica in cui trovano spazio gli allevatori del territorio, uno spazio dedicato alle nostre tradizioni. Come al solito, il ringraziamento va a chi ha permesso di realizzare tutto questo, Associazione Tre Ponti Alto Bidente ASD APS e Slow Food Condotta di Forlì – Alto Appennino Forlivese in primis, alle altre associazioni che collaborano per la riuscita dell'evento e a tutte le persone che visiteranno la fiera.”

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.