15 aprile 2019 - Forlì, Cronaca

Tavolo Permanente delle Associazioni contro la violenza alle donne: "No alla sostituzione di Genitore 1 e Genitore 2 nei documenti"

"Discriminazione fatta sulla pelle delle persone, degli orfani, delle famiglie monogenitoriali e omogenitoriali"

Il Tavolo Permanente delle Associazioni contro la violenza alle donne, di cui il Forum delle donne è parte, esprime "disapprovazione riguardo alle dichiarazioni riportate sui giornali locali del candidato sindaco Gianluca 

Zattini in merito alle recenti modifiche ai documenti di identità apportate dall’attuale governo".
"La sostituzione sui documenti della dicitura Genitore 1 e Genitore 2  - scrivono in una nota - con padre e madre, propagandata come affermazione del principio fondante  della famiglia “tradizionale”, è una manovra che di tradizionale ha solo l’ennesima discriminazione fatta sulla pelle delle persone, degli orfani, delle famiglie monogenitoriali e omogenitoriali. Una discriminazione che si vuole evidenziata addirittura nei documenti

d'identità, prima certificazione di uguaglianza di tutti i cittadini, come sancito dalla costituzione. Anche l'attacco nei confronti del bando comunale alla cultura che, tra  le altre cose, promuove iniziative volte alla sensibilizzazione contro  le discriminazioni di genere e lgbt+, conferma questa linea di pensiero. Sarebbe grave se il candidato sindaco si allineasse alle posizioni più  oltranziste espresse dal Popolo della famiglia, che hanno trovato  tribuna presso il congresso di Verona, dove si sono esplicitamente  criminalizzati aborto e divorzio e sostenute posizioni omofobiche, per  riportare le donne in casa e l'omosessualità nell'ombra. Come firmatarie e firmatari di questo documento e cittadine e cittadini  vogliamo ribadire la nostra condanna di ogni manifestazione di sessismo  e omofobia e riaffermare la nostra volontà di costruire insieme una città inclusiva, rispettosa e laica. "

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.