15 aprile 2019 - Forlì, Cronaca

Forlì ricorda il senatore Ruffilli, ucciso dalle Brigate Rosse

E' il 31° anniversario, sarà ricordato con una messa di suffragio e un documentario

Martedì 16 aprile 2019, a 31 anni dalla scomparsa del Professor Roberto Ruffilli, assassinato dai terroristi delle brigate rosse nella sua casa di Corso Diaz, la Città di Forlì ne ricorda l'esempio e la testimonianza. Professore universitario e senatore, impegnato a elaborare una proposta di riforma delle istituzioni della Repubblica, Roberto Ruffilli rappresenta un esempio umano, politico e padagogico di altissimo livello, per la vocazione all'insegnamento, l'impegno riformatore, il pluralismo, il confronto, il rigore nello studio, la partecipazione civica, il senso del dovere. Questo il programma delle iniziative organizzate dalla Fondazione Roberto Ruffilli e dal Comune di Forlì per la giornata.

Cerimonia commemorativa

Alle ore 11.30, nella Chiesa di Sant’Antonio Abate in Ravaldino di corso Diaz verrà celebrata la santa messa di suffragio. A seguire avrà luogo la cerimonia istituzionale con interventi musicali e letture da parte degli studenti delle scuole superiori di Forlì, in Piazzetta Ruffilli. Quindi la deposizione di una corona commemorativa alla presenza delle autorità cittadine e dei familiari al cospetto delle epigrafi all’esterno dell'abitazione di in corso Diaz n.116.

Incontro e proiezione alla Sala San Luigi

Alle ore 18.00 alla Sala San Luigi, in via Luigi Nanni n. 14 a Forlì, verrà presentato il documentario “Cittadino Ruffilli”. Interverranno Stefano Bonaccini Presidente della Regione Emilia Romagna, Roberto Pinza Presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, Pierangelo Schiera, presidente della Fondazione Roberto Ruffilli, Davide Drei Sindaco di Forlì e gli autori del documentario Alessandro Quadretti e Domenico Guzzo. Tutti i cittadini sono invitati a partecipare.

Lo scorso anno rese omaggio a Roberto Ruffilli il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, in visita a Forlì, depose una corona davanti all'abitazione del senatore di corso Diaz, ora sede della Fondazione che porta il suo nome.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.