15 aprile 2019 - Forlì, Cronaca

41enne denunciato per guida in stato di ebbrezza, resistenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale

In un colpo solo perde patente ed autovettura

La Polizia di Stato ha proceduto al ritiro della patente di guida ed al sequestro finalizzato alla confisca dell’autovettura di proprietà ed in uso ad un muratore siciliano 41enne dimorante in città, trovato completamente ubriaco alla guida, lungo il viale Vittorio Veneto. Nel corso dell’intervento egli si è inoltre reso responsabile di resistenza, minaccia ed Oltraggio a Pubblico Ufficiale. Il fatto è accaduto sabato sera. La Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura è intervenuta a seguito di segnalazione sul 113 da parte di un cittadino che aveva notato il conducente di una Fiat Punto che, appena fermatosi sul controviale Vittorio Veneto, in prossimità dell’Hotel Executive, mostrava segni di alterazione, sia per il suo evidente stato confusionale, sia per il fatto che nonostante le rigide temperature si trovava seduto alla guida a torso nudo.

I poliziotti, giunti sul posto, hanno accertato la veridicità della segnalazione e hanno chiesto all’uomo di scendere ed esibire i documenti; a questo punto costui, che a fatica si reggeva in piedi, ha iniziato ad inveire contro gli agenti, minacciandoli di morte ("Voi non sapete chi sono io… Vi taglio la gola…), pertanto è stato invitato ad accomodarsi all’interno della vettura di servizio per essere poi trasportato in Questura per gli ulteriori accertamenti e le procedure conseguenti ai fatti accertati. A questo punto il soggetto, continuando ad inveire e minacciare, ha lanciato qualche spintone agli agenti che, a fatica, sono riusciti a collocarlo nei sedili posteriori della “pantera” e a portarlo in Questura, dove si è proceduto alla verifica del tasso alcolemico che ha dato risultati superiori ai 2,2 mg/l.

Sono quindi scattate le sanzioni previste dal Codice della Strada ed in particolare la guida in stato di ebbrezza con contestuale ritiro imemdiato della patente di guida e sequestro del veicolo ai fini della confisca, oltre che la denuncia alla Procura della repubblica per gli altri reati commessi nelc orso dell’intervento. Solo a tarda notte il soggetto è stato in grado di lasciare la Questura camminando sulle proprie gambe.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.