21 marzo 2019 - Forlì, Agenda, Eventi

Galleria a Cielo Aperto in via Giorgio Regnoli

Il tema è "Il Bello Che Non Ti Aspetti", in collegamento al progetto di cittadinanza attiva di Borgo San Pietro

Inaugura domenica 24 marzo alle 11.00 la Settima Edizione di 'Galleria a Cielo Aperto' in via Giorgio Regnoli Forlì.

L’associazione Regnoli 41 alla presenza delle Autorità cittadine darà il benvenuto agli artisti Davide Medri, Marcello di Camillo e Claudio Cavallaro presentando le loro rispettive nuove opere, donate alla galleria. Il tema di quest’anno, Il Bello Che Non Ti Aspetti, si ricollega al progetto omonimo sul miglioramento della percezione di sicurezza, di cittadinanza attiva e riqualificazione del centro storico che sta germogliando nel quartiere di Borgo San Pietro,  progetto di cui l’associazione è promotrice e sostenitrice. Al via il 24 marzo anche la Settima Edizione del contest fotografico collegato alla galleria “Uno Scatto per Regnoli”, organizzato in collaborazione con Postcards- Cartoline da Forlì.

NUOVI ARTISTI:

Davide Medri Premio  BANCA MEDIOLANUM,  Ufficio dei Consulenti Finanziari

Titolo dell'opera: SARÒ LA TUA LUCE.

Dimensioni: 25x25 cm. altezza 270 cm.

Tecnica: Mosaico in vetro.

Galleria 2019 - “Il Bello Che Non Ti Aspetti”

La luce riflette nell' ambiente, riscaldando l'anima. Con la partecipazione degli studenti del Liceo Artistico di Forlì

Davide Medri è nato a Cesena il 7 agosto 1967 e si è diplomato all' accademia di Belle Arti di Ravenna, Istituto Statale per il Mosaico Gino Severini.  Dopo varie esperienze artistiche, nel 1996, con l’incontro con Dilmos, Bruno Rainaldi, nascono i primi oggetti di design realizzati in mosaico di specchio. Da 20 anni dalla data della prima creazione, gli specchi in mosaico di vetro, la catena Freedom, i tavoli Narciso,  sono ancora gli elementi dell'arredamento di design che caratterizzano le creazioni DAVIDE MEDRI.  Queste sono le opere d'arte che hanno determinato il successo sia in termini  di mercato,  che di valutazione della stampa e riconoscimento da parte di architetti e interior designer in Italia e all'estero. Il portfolio di oggi comprende, oltre agli specchi in mosaico di vetro, tavoli, tavolini, lampade da terra, lampade da parete, specchi segnali stradali e opere d'arte. Il mondo dell’arte per Davide è  una ricerca costante, come una linfa vitale. L'artigianalità è totalmente artigianale in cui ogni singolo pezzo di vetro è tagliato e fissato a mano garantendo alta qualità e che ogni elemento artistico e di design è unico.

Claudio Cavallaro Premio OTOPLUS  - Centro Audioprotesico

Titolo dell'opera: TOLUTEDOM

Dimensione: 70x70 cm. altezza 210 cm.

Tecnica: pannelli di legno dipinti su struttura in acciaio

Galleria 2019 - “Il Bello Che Non Ti Aspetti”

Un’opera che evoca sia il totem e le sue figure antropomorfe e zoomorfe, sia certi giochi combinatori dei bambini: concetti accomunati entrambi dalla riscoperta di una genuinità primigenia. Quasi un Cubo di Rubik primitivo, formato dalle innumerevoli combinazioni dell’essere. Un gioco combinatorio in cui lo scopo non è riportare le figure ad un presunto ordine, separando le une dalle altre, ma mescolarle tra loro nella sorpresa delle forme inattese che emergono.

Claudio Cavallaro (1980) è un DJ attivo sulle piste da ballo emiliano-romagnole da più di dieci anni. E’ uno degli organizzatori di Rockin1000, nonché il “guitar guru”, il consulente musicale e l'arrangiatore del progetto. E’ inoltre chitarrista, cantante e figura di culto dell’underground italiano.

Proprio in un periodo di blocco creativo con la musica, ha trovato nuova espressione con la pittura. Completamente autodidatta, nel 2016 ha visto sgorgare un fiume in piena che gli ha permesso di produrre più di 100 quadri nell’arco di un anno. Ha esposto dal dicembre 2016 a maggio 2018 nelle gallerie d’arte di Sansepolcro, Bologna, Cesena, Faenza, Forlì, Brescia e Riccione. Da maggio a giugno 2018 ha esposto in una mostra personale alla prestigiosa venue Y29 a Manhattan, New York.  Il suo stile è stato definito “pop tribale”. I colori dei suoi quadri si combinano tra loro in maniera molto fisica, dando vita ad alchimie sempre diverse, proprio come le note di una canzone o le persone di una vita. Ciascun quadro è una urgente mescolanza tra rabbia e ironia, tra linguaggio adulto e infantile, tra passato e presente, tra riferimenti culturali diversissimi tra loro che si mescolano con immagini bidimensionali, che richiamano i soggetti più vari con un forte impatto cromatico e figurativo. Le rappresentazioni di Claudio impiegano immagini sciamaniche e meditative che proiettano l’interesse dell’artista per la spiritualità, l’ossessione, l’entropia e l’identità.

Marcello di Camillo Premio MEDOC-GRUPPO

Titolo dell'opera:  CHE È STA COSA?

Dimensione: 78x209 cm.

Tecnica: acrilico su forex

Galleria 2019 - “Il Bello Che Non Ti Aspetti”

È in questi passi che faccio oggi, in questa pressione sul suolo, che può esserci un sentiero poi, un fiore ha sempre un seme dietro, ti sorprende quando arriva, quando lo scopri, eppure respirava già, bello è essere sorpresi dal suo sbocciare ma altrettanto bello è essere parte di quel respiro che viene prima.

Marcello Di Camillo è un piccolo manager industriale che ha fatto carriera negli anni della speculazione politica ed oggi lo puoi trovare sul mercato sia in formato sfuso granulare che in sacchetti da 5/10/15 kg. E’ adatto alle superfici delicate ed ha una porosità coinvolgente al tatto, si pulisce con tutti i prodotti tradizionali ma può sciogliersi e degradarsi se posto a contatto prolungato con arrivismo e suprematismo. Per chi volesse approfondire c’è il suo disordinato profilo facebook oppure si può fare richiesta di un piccolo kit di presentazione in tutte le edicole ma la cosa migliore è conoscere qualcuno che conosce qualcuno che in qualche modo conosce qualcuno che lo conosce. Da anni fomenta e alimenta quotidianamente le azioni subdole della soc. coop. Casa del Cuculo senza curarsi del danno all’ambiente che ne consegue. Se non fosse rimasto molto bambino ad oggipotrebbe essere un ottimo sarto.

Links: 

Facebook Regnoli41 associazione culturale,

c/o Via Giorgio Regnoli Via dell'Arte, dell' Artigianato e del Buon Vivere 47121 Forlì

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.