21 marzo 2019 - Forlì, Agenda, Spettacoli

Le Giovani Voci del Teatro alla Scala di Milano al Teatro "Fabbri" cantano Rossini, Verdi e Mascagni

Il soprano Sara Rossini, il mezzosoprano Chiara Tirotta, il baritono Gustavo Castillo insieme all’Orchestra Maderna di Forlì

Martedì 26 marzo si svolgerà a Forlì il Concerto “Le Giovani Voci del Teatro alla Scala di Milano” con tre giovani talenti sul palcoscenico della stagione musicale 2019 realizzata da ForlìMusica: il soprano Sara Rossini, il mezzosoprano Chiara Tirotta, il baritono Gustavo Castillo, insieme all’Orchestra Maderna di Forlì, diretti dal Maestro e violista Pietro Mianiti. Il concerto celebra la musica lirica: dal Barbiere di Siviglia di Rossini alla Cavalleria Rusticana di Mascagni passando dall’Otello di Verdi. Alla mattina le prove aperte con 460 studenti in sala. L’Accademia Teatro alla Scala di Milano, la scuola del prestigioso Teatro in cui viene curata la formazione ai mestieri e alle arti dello spettacolo dal vivo, è divisa in quattro Dipartimenti: Musica, Danza, Palcoscenico-Laboratori e Management. In particolare l’Accademia di perfezionamento per cantanti lirici, fondata da Riccardo Muti, raccoglie l’eredità della scuola voluta da Arturo Toscanini per trasmettere la tradizione del bel canto italiano. Negli anni fiore d’interpreti ne sono usciti intraprendendo luminose carriere.

Tre fresche e giovani voci provenienti dal Dipartimento della Musica animeranno il concerto di martedì 26 marzo dal titolo: “Le Giovani Voci del Teatro alla Scala di Milano” alle ore 20,30 al Teatro Diego Fabbri di Forlì nell’ambito della Stagione musicale di ForlìMusica. Sul palcoscenico il soprano Sara Rossini, il mezzosoprano Chiara Tirotta, il baritono Gustavo Castillo e l’Orchestra Maderna diretta da Pietro Mianiti, violista, insegnante, Direttore Musicale di importanti Orchestre e Teatri eseguiranno Verdi, Rossini e Mascagni. Alle 10 della mattina sono previste le prove aperte con 460 studenti in sala.

Il soprano Sara Rossini, nonostante la giovane età può già vantare una vasta serie di ruoli. Nata a Magenta, solare e gioiosa, Sara dichiara che il percorso dell’Accademia le ha permesso di crescere come cantante e come persona. All’iniziale studio del pianoforte sono seguiti l’avvicinamento al canto (con conseguente abbandono degli studi di Giurisprudenza), il diploma al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, quindi la frequenza dal 2016 al 2018 dell’Accademia della Scala, con l’opportunità di studiare con Luciana D’Intino, Eva Mei, Vincenzo Scalera, James Vaugha e di partecipare a diverse produzioni scaligere.

Nata a Reggio Calabria, il mezzosoprano Chiara Tirotta ha iniziato lo studio musicale come fagottista e si è laureata in canto al Conservatorio Francesco Cilea della sua città. Vincitrice di numerosi concorsi, è entrata all’Accademia ottenendo l’opportunità di partecipare a diverse produzioni scaligere: Cenerentola di Rossini, Cena delle beffe di Giordano, Traviata di Verdi, cui ha di recente aggiunto  Così fan tutte di Mozart al Teatro Carlo Felice di Genova, e spettacoli a Dubai, in Ungheria, a Trieste. “Brava in scena e matura la voce, gestita con eleganza e precisione, non ha avuto cedimenti e molto bene ha interpretato i pezzi solistici, con attenzione alle sfumature e al fraseggio” (Barbara Catellani - Operaclick 2017).

Il baritono venezuelano Gustavo Castillo ha frequentato l’Accademia della Scala e per il prestigioso Teatro ha partecipato come solista a diversi concerti e ad opere, dalla Cenerentola per i Bambini, alDon Carlo,  ad Hansel e Gretel in questo caso è Peter che con una emissione morbida, delinea un padre buontempone, portatore di una schietta allegria contagiante, come risulta nella ballata popolare d'ingresso “rallalala, rallalala” e nel leiblikör successivo. Castillo ha vinto una borsa di studio presso l’irlandese Wexford Festival Opera e lo aspetta un concerto con la Boston Symphony diretta da Gustavo Dudamel.

 

Pietro Mianiti, nato a Parma, ha studiato viola, composizione e direzione d’orchestra. Per alcuni anni è stato Direttore Musicale dell’Associazione Prolirica del Perù, per la quale ha diretto molte opere, e Direttore Principale dell’Orchestra Das Beiras in Portogallo. Assistente di Piero Bellugi, Donato Renzetti e Jaques Delacote in varie produzioni internazionali, si dedica sia all’esecuzione di opere rare che di musica contemporanea e di prime assolute. Consulente artistico del Teatro Massimo di Palermo, dal 2005 è Direttore Musicale dell’Orchestra dell’Università di Roma Tre. Ha diretto per il circuito ASLICO e  l’Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala in una tournée negli Emirati Arabi. Oltre alla sua attività di Direttore è prima viola di importanti orchestre liriche e sinfoniche italiane. È fondatore dell’Italian Piano Quartet con il quale si è esibito in importanti Festival e sale prestigiose. È titolare della cattedra di viola presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.