12 marzo 2019 - Forlì, Cronaca

Vaccini, sono una ventina i bambini non in regola a Forlì

Chi non è in regola sarà sospeso da nidi e scuole per l'infanzia

La data ultima per presentare la documentazione, da parte dei genitori che avevano fatto l'autocertificazione delle vaccinazioni, era il 10 marzo 2019. Chi non l'ha presentata ora si vedrà rifiutare i figli dalle scuole materne e dai nidi. Diverso il discorso per chi invece può dimostrare di avere un iter aperto con l'Ausl in vista di una futura vaccinazione. Sono circa una ventina, come riporta la cronaca locale, i bambini di nidi e materne di Forlì che verranno espulsi dalle scuole dell'infanzia in ottemperanza alla legge Lorenzin sulle vaccinazioni obbligatorie. Lunedì mattina in Comune a Forlì si è tenuta una riunione per definire nel odo più unitario possibile i provvedimenti che i dirigenti saranno costretti a prendere

Ora il Comune e l'ufficio scolastico saranno tenuti a verificare le autocertificazioni confrontandole con l'anagrafe vaccinale con possibilità di denuncia per chi ha dichiarato il falso. L'eventuale escluzion non sarò immediata, richiede tempi tecnici per le notifiche che saranno poi inviate tramite raccomandata

 

 

 

 

Tag: vaccini

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.