19 febbraio 2019 - Forlì, Cronaca

Lo Stelloncino - Analfabeti funzionali, ci vuole un nuovo maestro Manzi

Mentre la comunicazione elettronica è sempre più invasiva, se non indispensabile

Buon per noi, l’Italia è il secondo paese del mondo, dopo il Giappone, per la durata media della vita. Nel 2016 si aggirava intorno a 82 anni e mezzo ed è in continuo aumento. Di converso, in base alle aspettative di vita si accede al trattamento di pensione sempre più tardi. A secondo delle storie personali attualmente si entra in pensione fra i 62 e i 67 anni d’età. Secondo i dati ISTAT solo il 50 % dei cittadini della fascia d’età 55–59 anni è in grado di  utilizzare il computer; tale percentuale crolla al 19 % per la fascia d’età 65–74 anni. Non è azzardato ritenere che gran parte delle persone nate prima dell’avvento del computer e di internet, ora in pensione, non ne conosca l’impiego, mentre la comunicazione elettronica è sempre più invasiva, se non indispensabile per non essere avulsi dalla vita o non dover dipendere da altri.

Si corre il ragionevole rischio che un crescente numero di cittadini che paga le imposte ed esercita il diritto di voto, sia “analfabeta funzionale”. Il termine indica l'incapacità di un individuo di usare in modo efficiente le abilità di lettura, scrittura e calcolo nelle situazioni della vita quotidiana. In altre parole si tratta di un individuo che sa leggere, sa scrivere e apporre la propria firma ma non sempre comprende ciò che ha letto… Nella società del benessere non è raro imbattersi in chi afferma: «Se debbo fare dei conti vado dal commercialista. Per pagare minori imposte sull’immobile che intendo acquistare, chiedo al mio notaio e per i documenti necessari mi rivolgo a un’agenzia di servizi». Per non ingrossare una schiera di analfabeti funzionali non sembra peregrina l’idea di Marco Righetti che scrive: “Sulle orme del Maestro Manzi, che presentò per vari anni in televisione il programma Non è mai troppo tardi, suggerisco Non è mai troppo presto per aiutare a combattere l’analfabetismo tecnologico”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.