5 febbraio 2019 - Forlì, Cronaca

Lo Stelloncino - Reddito di cittadinanza, una opportunità

Ferve il dibattito sul costo e la validità del provvedimento

Il reddito di cittadinanza è divenuto finalmente legge. Il provvedimento innova il welfare assistenziale cui siamo abituati un modello che “invita la gente a sdraiarsi sul divano”. Così i componenti maggiorenni del nucleo famigliare povero, o prossimo alla povertà per ottenerlo sono tenuti a osservare un patto per il lavoro: debbono cioè “rendersi disponibili a lavori socialmente utili e/o accettare una delle prime tre offerte di lavoro che verranno fatte entro 250 chilometri dal luogo di residenza”.

Il dibattito sul costo e la validità del provvedimento, ferve. L’obiettivo rallentamento dell’economia induce a ritenere che possano non fioccare le proposte di lavoro e che invece sia altissimo il pericolo che “prospettiva del sussidio possa provocare distorsioni sui comportamenti di chi lo riceve”. Atteso che “nel Paese dell’evasione fiscale e del lavoro nero” i furbi ci saranno sempre, bisogna prendere atto che nel provvedimento sono inseriti paletti, controlli e pesanti sanzioni per scoraggiare chi volesse approfittarne.

Se il posto di lavoro non si crea per decreto, ricevere per diciotto mesi una somma che può variale dai 500 ai 1.330 € può e deve essere vissuto come chance, per uscire dall’indigenza.

Il premio Nobel per la pace 2006 Yunus Muhammad, avendo “inventato la banca dei poveri (cioè il sistema del microcredito moderno)”, sostiene che “i salari sganciati dal lavoro rendono l’uomo un essere improduttivo ne cancellano la vitalità e il potere creativo”. Prosegue poi con “l’uomo è chiamato a esplorare, a cercare opportunità, sono queste che vanno create". Così quando non pervenissero le prime tre offerte di lavoro ci si dovrà impegnare otto ore al giorno nel cercare un lavoro bussando, ogni giorno, a tutte le agenzie per il lavoro, mettendo in moto vicini e parenti (il passaparola) e via andare. Valutare infine la possibilità di aprire una partita iva per svolgere, anche da casa, lavori per conto terzi. Pasquale Tridico, professore di Politica Economica all’Università Roma Tre e consulente del vice premier Luigi Di Maio, ha pubblicato il primo articolo sul reddito di cittadinanza nel 2013, con il titolo appunto Reddito di cittadinanza, una opportunità

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.