29 gennaio 2019 - Forlì

Lo Stelloncino - Blocco dell'immigrazione e aumento delle ore di straordinario?

La storia insegna che ci ha fame aguzza l'ingegno

Sergio Fabbrini non ha mancato di informarci che “l’economia ha bisogno dei lavoratori immigrati”. Sì, perché “in Europa, dal 2000, vi è un flusso netto annuale di immigrati economici (provenienti dall’esterno dell’U.E.) tra 1.100.000 e 1.300.000 persone”. L’imponente flusso ha contribuito a riequilibrare, dal punto di vista demografico, la diminuzione delle nascite registrate in quasi tutti i paesi europei. Senza gli immigrati le economie europee, nonostante il sempre più avanzato impiego di robot e la digitalizzazione, avrebbero difficoltà a funzionare. Per non voler considerare le difficoltà di funzionamento dei sistemi pensionistici europei… E’ passata quasi sotto silenzio la modifica alla legge sul lavoro introdotta in Ungheria secondo la quale “i datori di lavoro potranno chiedere ai dipendenti fino a 400 ore di straordinario, contro le 250 previste” atteso che “i datori di lavoro avranno 3 anni di tempo per saldare il pagamento degli straordinari”. Non sembri azzardato ritenere che la modifica introdotta possa essere messa in qualche relazione con la “barriera di filo spinato, lunga 175 chilometri e alta tre metri e mezzo, sul confine con la Serbia per fermare gli immigrati”. Un dubbio: qualcuno si è forse messo in testa che la mancanza di immigrati possa essere compensata dall’aumento del ricorso al lavoro straordinario dei residenti? Reso conveniente, per i datori di lavoro, dal triennale differimento del compenso?

Sembra si sia dimenticato che la fame è grande motivatrice; da sempre la cultura popolare ha elaborato il motto la fame aguzza l’ingegno, mentre Fedro ci ha aggiunto perfino ai poveracci. La storia ci insegna che i muri o i moderni cavalli di frisia non possono impedire a chi ha fame di trovare il modo, col proprio ingegno, di aggirarli. Per potersi sfamare l’immigrato economico è infatti disponibile a mettersi in gioco immolandosi proprio sul muro o sul cavallo di frisia.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.