25 gennaio 2019 - Forlì, Agenda, Eventi

Al Diagonal Loft Club arriva "Indice", elenco ordinato di incontri culturali

Appuntamento mensile per parlare di musica, libri e serialità televisiva

La musica proteiforme dei Radiohead e il solco tracciato dalla band inglese in 25 anni di carriera; la canzone romantica italiana da Sergio Endrigo ai Baustelle; gli scenari distopici offerti dalla serie culto Black Mirror. Saranno questi i tre temi toccati nel corso di Indice, contenitore culturale ideato dall’agenzia Archimedia e organizzato al Diagonal Loft Club, in collaborazione con l’azienda Poderi dal Nespoli. Un appuntamento al mese, da gennaio a marzo, all’ora dell’aperitivo. Si parte il 27 gennaio alle 19, con Stefano Solventi e il suo The Gloaming - I Radiohead e il crepuscolo del rock (Odoya).

È passato un quarto di secolo da Pablo Honey, l'album d'esordio dei Radiohead. Venticinque anni in cui Thom Yorke e compagni si sono spostati in avanti, di lato e altrove, all'incessante ricerca della forma sonora più adatta a raccontare lo spirito del momento. Attorno a loro, assieme a loro, il mondo è cambiato in profondità, stravolgendo abitudini e forme mentali consolidate, a partire dagli obiettivi e dalla natura stessa del rock. Modera l’incontro Corrado Ravaioli.

Il secondo appuntamento, il 24 febbraio alle 19, è dedicato alla musica italiana. Arriva Giulia Cavaliere, giornalista del Corriere della Sera, autrice del libro Romantic Italia. Di cosa parliamo quando cantiamo d'amore (Minimum Fax). In questo libro, l’autrice ripercorre i pezzi degli artisti più noti della nostra tradizione – dai grandi classici come Modugno, Mina, Tenco e Baglioni ai fenomeni più recenti come Baustelle e Liberato – rappresentati di volta in volta da perle nascoste o da brani notissimi che subito risuonano dentro il lettore. Romantic Italia è un appassionato invito all'ascolto e alla comprensione anche di quella «musica leggera» che la critica italiana ha forse troppo a lungo ignorato. Dialoga con l’autrice Corrado Ravaioli.  Chiude la prima edizione di Indice un appuntamento dedicato a una serie cult. Specchio nero delle mie brame. Decostruendo dilemmi digitali con Black Mirror è il titolo dell’incontro in programma il 24 marzo, sempre alle 19. Emiliano Trerè, docente del corso di Media and Culture presso l’Università di Cardiff, condurrà i partecipanti in un viaggio suggestivo all’interno della serie distopica ideata da Charlie Brooker, per ragionare sul modo in cui la tecnologia frustra la nostra umanità. L’incontro è condotto da Corrado Ravaioli e Matteo Papi.  

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.