23 gennaio 2019 - Forlì, Cronaca

Contrasto all’immigrazione clandestina, colpiti quattordici stranieri

Dieci persone denunciatie, ritirati quattro permessi di soggiorno

La Polizia di Stato, nell’ambito dei consueti servizi di prevenzione svolti con l’obiettivo di contrastare il fenomeno dell’immigrazione clandestina, ha individuato quattordici stranieri che a vario titolo si sono resi responsabili di violazioni penali o che comunque dimoravano in Italia in violazione della legge sul soggiorno. Questa attività si è concretizzata attraverso una pianificazione preventiva che ha visto il censimento e il monitoraggio dei luoghi degradati, o comunque frequentati da soggetti senza fissa dimora, e di stabili abbandonati eletti a rifugio da persone irregolari e spesso anche dedite ad attività illecite. Le volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, in collaborazione con l’Ufficio Immigrazione della Questura, grazie a questa mappatura dei luoghi sensibili, hanno dato corso a controlli mirati che hanno permesso di deferire all’Autorità Giudiziaria dieci individui, mentre a carico di altri quattro sono stati adottati provvedimenti di revoca del permesso di soggiorno.

L'operazione

Un tunisino, un albanese, un nigeriano, un burkinade e un pakistano si sono resi responsabili di violazioni inerenti la normativa sul soggiorno poiché clandestinamente dimoranti sul territorio nazionale e sono stati deferiti alla magistratura per la conseguente violazione. Due rumeni sono stati segnalati a seguito del loro rintraccio all’interno di immobili disabitati dove avevano collocato dei materassi come giaciglio di fortuna; per introdursi avevano rotto gli infissi e per questo dovranno rispondere non solo del reato di invasione di edifici ma anche per danneggiamento aggravato. Infine, altri due rumeni sono stati trovati in città nonostante il divieto di ritorno nel comune di Forlì emesso dal Questore quale provvedimento per le persone pericolose o sospette, ed anche per loro è stattata la denuncia.

Nel corso dei controlli sono stati anche ritirati dal Questore quattro permessi di soggiorno per mancanza dei requisiti e pericolosità sociale, con l’obbligo per gli stranieri (provenienti rispettivamente dal Bangladesh, dal Senegal e due dal Marocco) di tornare nel paese d’origine. E’ stato anche rintracciato e denunciato un cittadino marocchino per il quale l’Autorità Giudiziaria dopo la scarcerazione aveva disposto il divieto di dimora in città.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.