4 gennaio 2019 - Forlì, Cronaca, Politica

Mezzacapo (Lega): caso Alea, un capriccio del Pd pagato dai forlivesi

Il consigliere comunale della Lega Daniele Mezzacapo si inserisce nel dibattito sulla rivoluzione della raccolta dei rifiuti che sta coinvolgendo anche il comune di Forlì. E accusa il Partito Democratico di aver agito con metodi dittatoriali.

 

"Nei bar, nei negozi, nei condomini l'argomento è sempre lo stesso: il caos che ha Alea ha portato nel nostro territorio. La gente, è confusa, arrabbiata e sta vivendo un senso di oppressione e malessere. Le lunghe code per ritirare i bidoni in via Golfarelli continuano in queste ore. Calendari degli svuotamenti scritti in minuscolo che gli anziani sono costretti a farsi leggere da qualcuno con una vista migliore. Nessuno ci ha detto ad esempio come smaltire i pannolini per gli animali disabili e se questo sembra un problema da poco, invece non lo è, perchè purtroppo ce ne sono tanti che sono costretti ad usarli.  Ovunque ci sono montagne di immondizia come non si erano mai viste. Le strade sono piene di rifiuti e sarà sempre peggio. Ci siamo trovati tra capo e collo la società Alea che è stata voluta dal Partito Democratico - aggiunge il rappresentante del Carroccio - per incomprensibili giochi di potere al loro stesso interno quando ad alcuni di questi individui non andava più bene il sistema Hera, che anche la Lega in molte occasioni ha criticato."

 

"Così - conclude il leghista - a rimetterci sono stati i cittadini. Ribadisco ancora una volta e ci tengo a farlo sapere che sono stato l'unico a votare contro questo sistema gestito da manager che non conoscono la nostra realtà e che puntano solo a guadagnare sulla nostra pelle. Non avevamo certo bisogno che venissero dal Trevigiano a mettere in difficoltà i forlivesi. Persone queste che non conoscono le abitudini dei forlivesi e dei romagnoli, oltre a non saper nulla del nostro territorio. Ci sono metodi di raccolta molti efficienti in tante città che rispettano l'ambiente con costi contenuti. Noi invece, ancora, non sappiamo nemmeno quanto ci costerò questo caos."

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.