3 gennaio 2019 - Forlì, Cesena, Società

Forlì Cesena, un territorio sempre più "partigiano"

Crescono i numeri dell'associazione che in un solo anno ha raccolto 94 nuove adesioni

FORLI' / CESENA - "L'ANPI, nata a Roma nell'ormai lontano giugno del 1944, quando nel nord Italia si combatteva ancora contro i nazifascisti, s'avvia a compiere 85 anni e gode di buona salute. Lo dicono molte cose, ma in modo incontrovertibile, i dati del tesseramento in costante crescita": così una nota diffusa dal gruppo provinciale di Forlì Cesena in cui, con entusiasmo, si annuncia un aumento dei tesserati sul territorio.

 

I NUMERI

Nella provincia di Forlì-Cesena, L'ANPI è passata dai 1179 iscritti del 2017 ai 1273 del 2018: ovvero 94 tesserati in più.

L'analisi dei dati delle 14 sezioni del territorio forlivese e cesenate evidenzia che c'è stata una tenuta generale con l'exploit della nuova sezione di Cesenatico che conta da sola 52 nuovi iscritti. Ottimo anche il risultato di Forlì, un successo che viene equamente ripartito grazie alla sezione tematica della CGIL. Si segnala inoltre una costante crescita della sezione della Val Montone, nata lo scorso anno.

Altre soddisfazioni vengono da Predappio, dove la sezione è rinata e da Galeata, dove gli iscritti hanno raggiunto quota 204, "un numero eccezionale laddove si considerino i circa 2500 abitanti del comune", sottolineano da

 

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE PROVINCIALE MIRO GORI

“Questo risultato si deve, a molti fattori, ma soprattutto alle idee, alla perseveranza e alla collaborazione di tutti gli iscritti. Che desidero pubblicamente ringraziare. L'Anpi si conferma, qualora ce ne fosse bisogno, un baluardo della democrazia repubblicana e della Costituzione antifascista

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.