29 dicembre 2018 - Forlì, Società

Come fare per smettere di litigare - La mediazione puntata 4

la crisi di coppia è crisi della singola persona che è parte della coppia

In questa quinta puntata vorrei porre l’ accento sul concetto di coppia funzionale e disfunzionale introducendo la metacomunicazione. In linea di massima gli studiosi oggi tendono a distinguere, per valutare l’intervento adatto, la coppia sana, detta anche funzionale da quella disfunzionale. E’ sana quella che riconosce l’ autonomia delle idee e degli interessi dell’altro, senza che questo venga vissuto come minaccioso per l’unità e l’identità della coppia stessa. Questa coppia ha la capacità di stabilire confini chiari tra l’ esterno e l’ interno, non solo, ma stabilisce con chiarezza i compiti specifici dei membri della famiglia.

I sistemico relazionali definiscono una struttura familiare funzionale se i suoi attori rispondono a principi quali la chiarezza, l’assenza di messaggi distorti, se esiste uno scambio aperto, se non ci sono segreti o condizionamenti palesati o non, dalle rispettive famiglie di origine o dalla cerchia amicale più intima.

In questo sistema, che chiameremo appunto sistema familiare funzionale difficilmente compariranno segni clinici quali espressioni del suo disfunzionamento. Come ogni ogni struttura umana, i membri di questo sistema potranno avere risposte psicologiche od emotive agli eventi della vita, anche intense, ma non distorsioni strutturali o incapacità evolutive. Essere funzionali significa allora mantenere la capacità nel tempo di porsi l’ uno di fronte all’altro, di METACOMUNICARE, mantenendo spazi comuni in cui vivere insieme, divertirsi e sostenersi, confliggere, riappacificarsi, consolare e giocare senza destrutturare le fondamenta del rapporto e la sua identità.

 

Virginia Satir sostiene che in una coppia viceversa con problemi, molto va attribuito alla scarsa stima di sé che i membri hanno, da qui il tentativo di mascheramento attraverso la creazione di difese. L’esperienza della crisi è di per sé connaturata con la vita di coppia: il reale pericolo non è dovuto alla sua comparsa, quanto alla forma che questa assume. La crisi comprende il significato di sviluppo e trasformazione. La crisi di coppia è allora crisi della singola persona che è parte della coppia, il sistema famiglia entra in una fase più o meno lunga di instabilità. Sul piano comportamentale la crisi si manifesta attraverso il litigio, discussione, contrasto acuto, perché si muove attraverso sentimenti personali forti tra cui rabbia, sofferenza, frustazione, aggressività, rancore profondo. Dal punto di vista relazionale l’emergere della crisi di coppia è un meccanismo messo in atto per controllare la relazione, oppure è la reazione di fronte ad una grossa paura del cambiamento. La PUNTEGGIATURA, intesa come la propria lettura e versione dei fatti, non fa altro che creare un rinforzo continuo del clima di tensione e impedisce il superamento dello stato di conflittualità. A questo punto, concluderei dicendo che il sistema famiglia come ogni sistema necessita di un lavoro costante di ridefinizione di confini autopoietici per salvaguardarne l’unicità e i suoi membri. Lo rappresenterei come una grande bolla resistente all’ urto e capace di adattarsi ai cambiamenti evolvendo in senso di adattamento, se un sistema non ha la capacità descritta, è inevitabilmente un sistema che vive la crisi e non sempre è in grado di riparare e ripararsi subendo fratture, distorsioni, perdite che la portano a separarsi.

Di questo parleremo nella prossima puntata.

 

Vanna Brocculi

Mediatrice familiare e coach

https://www.linkedin.com/in/vanna-brocculi-73740a110/

cell. 348 4762424

 

Articoli precedenti:

n. 1: Mediazione, alla scoperta di una materia ancora poco nota in Italia per la gestione del conflitto

n. 2: Mediazione, il legame affettivo alla base di una relazione stabile è un concetto recente

n. 3: L'obiettivo di una mediazione tra genitori deve essere il bene dei figli

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.