24 dicembre 2018 - Forlì, Sport

Pallacanestro, Unieuro perde con onore il derby con la Fortitudo

Partita giocata tra orgoglio e rimpianti

In un Pala Dozza sold out da giorni va in scena un derby che per importanza e prestigio - Fortitudo prima, Forlì terza a due giornate dal giro di boa - ha pochi precedenti storici. Valli recupera gli influenzati Marini e Oxilia, Martino porta capitan Mancinelli in panchina. L'impatto sul match è tutto dei padroni di casa, che dominano a rimbalzo e dopo il 5-0 iniziale arginato dalla tripla di Marini scappano sul 15-5 dopo 4'30 con il facile appoggio a canestro di Pini. La tripla di capitan Bonacini seguita dal canestro in arretramento di Johnson riportano Forlì a un tiro dalla Fortitudo (21-18 a 1'15), ma i biancorossi continuano a non trovare il filo (e i rimbalzi, 11 a 5 nella prima frazione) e Bologna allunga nel finale con Cinciarini e la schiacciata di Fantinelli. La tripla di Venuto inaugura il secondo quarto con il massimo vantaggio emiliano, +2 (32-20) dopo 3'. Valli rimette in campo Marini, Lawson e De Laurentiis trovano due canestri comodi (32-24) e Forlì prende coraggio, trovando fluidità offensiva e cambiando assetto difensivo con una zona 3-2 che funziona. La Fortitudo per la prima volta fatica, se ne accorge Martino e interrompe il gioco. Al rientro Johnson fa 32-27 concludendo il mini break di 7-0 Forlì. La Fortitudo però risponde subito e torna al +9 (38-29 a 3'44) con la schiacciata in transizione firmata Benevelli. E mentre i due coach devono cominciare a fare la conta dei falli (3 per Rosselli e Marini) arriva un tecnico a Martino che Forlì punisce: Bonacini segna il libero e Donzelli la tripla del 38-35. Forlì è in partita. Al rientro dopo l'intervallo De Laurentiis fa tre canestri in fila, compresa la bomba del 47-46 che punisce la scelta di Bologna di lasciarlo solo all'arco. Oxilia, già condizionato dall'influenza, commette due falli in 20 secondi ed è costretto a lasciare il campo, Bologna allunga di nuovo 56-49 ma la tripla "killer" di Hasbrouck esce. Forlì non si fa pregare e risponde colpo su colpo, rientrando fino al 56 pari firmato Marini a 1'39 dall'ultima sirena.

All'alba dell'ultimo quarto la Fortitudo prova a scappare con Cinciarini (66-60), ma Marini si mette in proprio per il 66-62. La tripla di Leunen dà uno scossone al match ma nel momento più importante (fin qui) della domenica è ancora Pierpaolo Marini a mettersi in proprio pescando una tripla d'oro da distanza siderale per il 69-65. I 5 punti seguenti per il primo sorpasso Forlì sono a firma Johnson, che porta avanti i biancorossi a 6'52 dopo una palla rubata da Donzelli a Rosselli. A 3'13 arriva il quinto fallo di Lawson, che lascia il campo sul +2 con 14 punti a referto e 8 rimbalzi. Finale incandescente. Rosselli centra il gancio del pari 79 a 2'35, Marini in trance agonistica mette la tripla con linguaccia per il 79-82. Ultimi 120 secondi con Forlì avanti di 3 (81-84), ma Leunen sorpassa (87-86). Con 17"3 sul crono Giachetti penetra per il sorpasso. A 3"8 la rimessa laterale di Bologna vale il match e Rosselli la batte bene, pescando Leunen che sfruttando un blocco è solo e viene abbattuto da Donzelli: 1/2 in lunetta e derby ai supplementari.

Forlì resta stoicamente, coraggiosamente aggrappata alla partita in condizioni di estrema emergenza, senza Oxilia e Lawson e con Marini gravato di falli. Johnson inventa la tripla del 96-95 a 1'40. Con Bologna avanti di 1 a 30" dalla fine arriva una decisione arbitrale contestata dalla panchina di Forlì, che viene beffata con un tecnico pesantissimo. Ma i romagnoli non mollano, nonostante tutto, e sul 97-95 Giachetti in tuffo ruba palla, consegnando a Marini il tiro della vittoria a 10 secondi dalla fine. La preparazione di Pier è perfetta, la conclusione no: ferro, fuori e vittoria di Bologna. A Forlì restano l'orgoglio, molti rimpianti e la consapevolezza di essersela giocata più che alla pari con la grande favorita del campionato.

 

Fortitudo Bologna - Unieuro Forlì 97-95 (25-18, 42-39, 61-60, 88-88)

FORTITUDO BOLOGNA: Sgorbati ne, Cinciarini 29, Mancinelli ne, Franco ne, Benevelli 2, Leunen 20, Prunotto ne, Venuto 9, Rosselli 8, Fantinelli 8, Pini 23, Hasbrouck 8. All. Martino.

UNIEURO FORLI': Tremolada ne, Giachetti 8, Marini 17, Donzelli 7, Bonacini 4, Dilas ne, Ravaioli ne, Fabiani ne, Oxilia 4, Lawson 4, De Laurentiis 11, Johnson 30. All. Valli.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.