4 dicembre 2018 - Forlì, Cronaca

Derubati in centro storico: arrestato il complice, tradito dalle scarpe

E' un marocchino noto alle Forze dell'ordine

E’ stato identificato il complice dello straniero arrestato giovedì scorso dalle Volanti della Polizia di Stato per il furto del portafoglio avvenuto in pieno centro storico in danno di una coppia di giovani ragazzi: si tratta di un marocchino di 22 anni, residente nel quartiere Ronco, già noto alle forze dell’ordine per analoghi fatti reato commessi in città. E’ stato tradito dalle sue nuove sneakers colore rosso fiammante, così rinfrangenti che avevano attirato l’attenzione dei poliziotti sopraggiunti in ausilio ai colleghi già impegnati nell’inseguimento di quello che poi è stato arrestato. La sua cattura sarebbe stata possibile anche nell’immediatezza dei fatti se le vittime  avessero immediatamente dichiarato alla Polizia che il furto era stato commesso da due persone in concorso.

Purtroppo per la concitazione del momento i derubati avevano indirizzato gli agenti a rincorrere solo colui che materialmente si era impossessato del portafoglio. Per non perdere di vista il fuggitivo, i poliziotti non avevano tergiversato nel fare troppe domande, prendendo al “volo” l’indicazione lui mi ha rubato il portafoglio, è quello che scappa, prendetelo!”, così si erano messi a caccia del ladro fino a catturarlo. La presenza del complice era emersa solo quando, tornata la calma, i ragazzi hanno stilato una dettagliata denuncia in Questura. In questa circostanza, i ragazzi hanno dichiarato che a fianco di quello appena catturato aveva agito anche un coetaneo di origine nordafricana, magro, alto, con cuffia in testa e scarpe rosse, e immediatamente agli agenti della seconda volante intervenuta in seconda battuta in aiuto ai colleghi che stavano rincorrendo il fuggitivo non è sfuggito che nella zona dell’intervento avevano notato una loro “vecchia conoscenza”, del tutto corrispondente a quel giovane con le scarpe rosse fiammanti e catarifrangenti descritto dalle vittime.

Nell’immediato lo avevano trascurato poiché non corrispondeva alle descrizioni (troppo alto) diffuse via radio circa colui che in quegli istanti stava cercando di sfuggire alla cattura, ciò nonostante uno degli agenti ha avuto lo scrupolo di scattare con il suo smartphone una fotografia al ragazzo delle scarpe rosse, decisione quanto mai brillante e provvidenziale poiché grazie a questa foto è stato inchiodato. Terminati gli accertamenti, è stato deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Forlì per furto aggravato in concorso.

Tag: furto

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.