1 ottobre 2018 - Forlì, Cronaca, Sanità

Infermieri, un convegno per capire come cambia la professione

Attesi in sala Zambelli a Forlì oltre 200 infermieri

Il 5 ottobre sarà una giornata importante per gli Infermieri della provincia di Forlì-Cesena.

La sala Zambelli, della Camera di Commercio di Forlì, alle ore 14 aprirà le sue porte a oltre 200 infermieri per conoscere quali cambiamenti sta affrontando la professione infermieristica a seguito dell’approvazione del DDL Lorenzin dello scorso gennaio.

Il convegno, afferma la presidente OPI FC Linda Prati, “nasce dall’intento di riunire il maggior numero di infermieri e di offrire la possibilità a tutti i colleghi di conoscere e approfondire gli aspetti della norma e del cambiamento”.

Si tratta di un passaggio atteso da oltre dieci anni, fortemente voluto da molti ma non compreso e percepito da diversi infermieri come afferma questa iscritta: “Sulla carta leggiamo di una innovazione normativa che regola la nuova professione infermieristica ma nella realtà, sia personale che di tanti colleghi, tutto ciò viene quotidianamente disatteso. A quando allora il tanto atteso passaggio sostanziale?”.

 

Da collegio a ordine

Diverse sono le domande che sono giunte all’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Forlì Cesena come ad esempio: “Quale vantaggi e quali benefici per la categoria professionale? Se, tutto ha un prezzo quanto costa questo cambiamento? Ci possono essere degli aspetti per avere un aumento di stipendio visto che siamo all’interno dell’ordinistica? Quale cambiamento in merito alle responsabilità e prospettive future della professione? Si realizzerà la famosa prescrizione infermieristica? La FNOPI fornirà indicazioni su quali criteri adottare per valorizzare le competenze professionali? “

Domande che fungono da apripista al Primo Convegno Opi di Forlì Cesena.

Da qui nasce l’esigenza di far ben comprendere a tutta la categoria professionale in che cosa consiste il passaggio da collegio a ordine, poiché è nell’interesse del singolo professionista e della collettività conoscerne il valore.

Un infermiere: “Ora abbiamo un riconoscimento normativo, ma quanto ci vorrà ancora affinché la categoria venga riconosciuta come dalla società, dai mezzi di comunicazione e dalla politica? Il profilo attuale dell’infermiere è quello di un professionista della salute e deve esigere rispetto”.

La presidente FNOPI (Federazione nazionale ordine delle professioni infermieristiche) Barbara Mangicavalli, tenterà di chiarire le aree grigie di questo passaggio; mentre la Dott.ssa Silvia Mambelli (direttore infermieristico Ausl della Romagna) insieme ad altri esperti, metterà in luce la ricaduta organizzativa e applicativa che questo cambiamento ha portato all’interno dell’Ausl della Romagna.

Tag: infermieri

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.