12 settembre 2018 - Forlì, Cronaca

La "toccata e fuga" in Italia gli costa l'arresto

Latitante rintracciato in periferia dalle Volanti della questura di Forlì

Latitante rintracciato dalla Suqadra Volanti della Polizia di Forlì durante un controllo.

Si tratta di un cittadino francese, 36enne, di origine peruviana, da anni residente a Milano, in esecuzione di provvedimento di carcerazione emesso nel gennaio 2017 dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Milano, dovendo scontare una pena detentiva di due anni e quattro mesi inflitta dal Tribunale di Milano per il reato di estorsione, relativamente a fatti sviluppatisi all’interno del contesto familiare ed avvenuti nel capoluogo lombardo tra il 2007 ed il 2008.

L’uomo è stato rintracciato in periferia, dalle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Forlì, durante un controllo su un veicolo con targa straniera condotto da una donna, forlivese di origine ma da anni residente in Spagna.

L’arrestato, seppure da sempre residente a Milano, si era trasferito in Spagna verosimilmente per rendersi irreperibile alle ricerche della Polizia, allontanandosi dal territorio italiano nell’imminenza dell’emissione del provvedimento di carcerazione. Sembra che in questa “toccata e fuga” in territorio italiano gli sia stata fatale la voglia di incontrare i familiari della sua attuale compagna, forse conosciuta durante la sua latitanza in terra iberica.

L’uomo ora si trova ristretto presso la casa circondariale di Forlì, ove sconterà la pena inflitta dalla magistratura del capoluogo lombardo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.