10 maggio 2018 - Forlì, Cronaca, Cultura, Eventi

Murali, artisti in arrivo a Forlì per colorare la città

Entra nel vivo il festival dedicato alla street art

FORLI' - Dopo l’anteprima realizzata ad inizio aprile con l’intervento dell’artista Millo sul muro di piazza del Carmine, che ha ricevuto importanti riconoscimenti internazionali tra cui la selezione dalla rivista londinese “Widewalls” come miglior muro nel mondo dell’aprile 2018, si entra nel vivo del Festival di Street Art “Murali”. Ad anticipare l’arrivo in città di altri sei importanti artisti sarà l’evento di lancio previsto per venerdì 11 maggio presso l’area verde di via Dragoni.

Murali è il Festival di Street Art che ha come tema la Costituzione Italiana, in omaggio al suo settantesimo anniversario e che è promosso dal Comune di Forlì e realizzato dal Centro di Aggregazione Giovanile “Officina52” (della Cooperativa sociale “Paolo Babini”) in collaborazione con l’Associazione “Romagna in Fiore”, sotto la direzione artistica di Marco Miccoli e con il contributo fondamentale di aziende del territorio come Crayola, CNA (Area Forlì Città), BCC, Gruppo Ivas e alcuni supermercati Conad cittadini.

La storica rassegna di creatività giovanile “Brainstorming” realizzata dal Centro di Aggregazione Officina52 sarà l’evento di apertura e  ci sarà l’occasione per vedere all’opera writers sulle pareti scuola previste all’interno del progetto “Murali” e di ascoltare musica con i gruppi “Mondaze” (da Faenza), “So Long” (Cesena), “Trainers” (Milano), “Regarde” (Vicenza) e gli statunitensi “The Rememberables” che fanno tappa a Forlì per il loro tour europeo; il contest di writing inizia alle ore 17.00 mentre i gruppi si esibiranno dalle 20.30.

Grazie all’importante contributo degli sponsor privati da sabato si entrerà nel vivo del Festival, con l’arrivo di Andrea D’Ascanio (che realizzerà il workshop previsto per il 12 e il 13 maggio) e Camilla Falsini che lavorerà sui muri della biblioteca ospitata all’interno del Parco della Resistenza. Il muro di Camilla Falsini è adottato da “Crayola”; la sede forlivese della multinazionale dei colori e dei giocattoli ha da subito appoggiato il progetto e ha scelto di promuovere l’arte pubblica in città, a partire dall’interessante intervento della Falsini che riprodurrà i principali monumenti forlivesi sotto forma di mostri.

Il 14 è previsto l’arrivo di Eron, l’attesissimo street artist riminese, noto in tutto il mondo per aver esposto a manifestazioni internazionali come la Biennale di Venezia e al Chelsea Art Museum di New York, oltre ad essere stato il primo street artist al mondo a dipingere una chiesa (San Martino in Riparotta, Rimini); a Forlì Eron interverrà sul suggestivo arco di via San Domenico.

Sempre lunedì 14 arriva in città ZED1, street artist toscano reduce da un intervento artistico a Parigi, che interverrà sul muro adottato dalla CNA (Area  Forlì città) in via Nullo; CNA appoggia l’intervento di ZED1 che ha scelto l’articolo 1 della Costituzione, con evidente centralità del tema “lavoro”; ogni sera a partire dal 15 maggio CNA metterà a disposizione dei cittadini una piccola merenda-aperitivo e il 19 maggio realizzerà, proprio in via Nullo, il proprio CNA day con animazioni, aperitivo e interventi delle autorità.

Il 15 e il 16 maggio l’organico del Festival si completerà con l’arrivo di Moneyless che interverrà sulla facciata del palazzo dei Servizi Sociali in via Cobelli e Gola che realizzerà la sua opera in via Casaglia, a due passi dal recente intervento con mosaico trencadis del professor Luigi Impieri.

Il festival si concluderà il 18, 19 e 20 maggio con la tre giorni di “Barcaccia Underground”, un intervento collettivo di circa 40 artisti, selezionati attraverso  l’avviso pubblico promosso da Murali, che decoreranno il parcheggio sotterraneo dei Musei San Domenico.

Vista la densità di interventi artistici, per dieci giorni Forlì sarà  “capitale della street art italiana” e a corollario al lavoro artistico verranno realizzati eventi, aperitivi, animazioni e una interessante mostra al San Sebastiano, curata da Francesca Bandini e dai ragazzi di Romagna in Fiore. Decine di cittadini si sono già resi disponibili come volontari per dare una mano, rispondendo alla chiamata promossa da Officina52, mentre tutti gli aggiornamenti del festival possono essere seguiti sul sito www.muralifestival.it, sulla pagina Facebbok “Murali Street Art Forlì” e sul profilo Instagram “Muralistreetart”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.