10 aprile 2018 - Forlì, Agenda, Eventi, Società

Immigrazione: siamo tutti colpevoli? Se ne parla all'Università di Forlì

Interventi dei fondatori del blog The Subway Wall e del gruppo universitari Emergency

Venerdì 13 aprile, dalle 17 alle 19, l’Aula 1 del Teaching Hub (Viale Filippo Corridoni, 20) ospiterà “Immigrazione: siamo tutti colpevoli?”, un evento che ha l’obiettivo di ravvivare l’attenzione sul fenomeno migratorio, sulle condizioni dei migranti in Libia e in Italia e porre l’accento su responsabilità e meriti degli addetti ai lavori.

Interverranno Nicolò Boschetti, Daniele Conversa ed Elia Gelati, fondatori del blog formato da studenti universitari The Subway Wall, che cercheranno i colpevoli di una disumanizzazione del migrante che ha contribuito e contribuisce soltanto ad alimentare tensioni e odio. Una rabbia e inumanità che non possono che sollevare la domanda che ha dato il nome all’evento: siamo tutti colpevoli? Isabella Basso e Gianluca Tetto, volontari del gruppo Universitari “Emergency” di Forlì-Cesena parleranno di come la repubblica italiana tuteli la salute come diritto fondamentale, ma nella pratica, questo diritto sia spesso disatteso: migranti, stranieri e meno abbienti spesso non hanno accesso alle cure di cui hanno bisogno per scarsa conoscenza dei propri diritti, difficoltà linguistiche, incapacità a muoversi all’interno di un sistema sanitario complesso. È da questa consapevolezza che per opera dell’associazione “Emergency” nasce “Programma Italia”, argomento che verrà trattato nel corso della serata. Costanza Lomaglio e Lorenzo Balbo esporranno le storie di quattro ragazzi migranti conosciuti durante il loro recente viaggio a Ventimiglia. Esperienza dalla quale sono nati un reportage - edito da The Subway Wall e Radio Frequenza Appennino- e un foto-racconto di 16 puntate, pubblicato per Reticolo Zero. Entrambi, sono a cura di Luca Vanelli e Lorenzo Balbo”. 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.