19 febbraio 2018 - Forlì, Società

La street art, vandalismo o arte?

FORLI' - Vandalismo o arte? Ce lo chiediamo un po' tutti quando vediamo scritte e disegni dipinti con colori brillanti sulle facciate di case e palazzi. Se una volta la risposta dei più era la prima, oggi si tende invece a chiamare artisti quei ragazzi che escono la notte con bombolette e vernici sfidando il freddo. Nonostante sia di fatto illegale, la Street Art oggi è il movimento artistico più diffuso sul pianeta.

 

I graffiti esistono da sempre, infatti già dai tempi preistorici l’uomo ha usato le pareti rocciose per lasciare il proprio segno: un segno che indicava la sua presenza, il suo passaggio. L’origine può comunque essere fatta risalire agli anni settanta nella città di New York. L’interesse pubblico per “l’arte di strada” è esplosa intorno al 2000, grazie anche agli stencil di Banksy.

 

Ad oggi essa è un’arte che sceglie i muri più belli, più visibili per esporre, che tenta di riqualificare angoli abbandonati di periferie urbane, che esprime denunce sociali ma che spesso viene considerate un puro atto di vandalismo; basti pensare ad esempio a New York, dove senza nessun preavviso il proprietario di un famoso stabile, il complesso 5Pointz del Queens, aveva cancellato con una passata di vernice bianca i graffiti degli artisti più celebrati della scena underground di New York 'ospitati' sulle facciate.

 

Nel centro storico di Forli ancora non ci sono opere cosi particolari che potrebbero non piacere a tutti, specialmente ai locali e negozi piazza Saffi dove potete ammirare palazzi di interesse storico come: palazzo Albertini e di fronte al palazzo comunale il cinquecentesco Palazzo Serughi.

Chissà cosa poterebbero penserebbero Eataly che si trova in una location d'eccezione come il Palazzo Talenti o Saffi 25 sempre nella stessa piazza o ancora il Caffè Ceccarelli? Vandalismo o occasione di rilancio di una zona storica?

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.