13 marzo 2018 - Forlì, Cronaca

Sicurezza, una intensa giornata di lavoro per la Polizia di Stato

Controlli a scuola, sulle strade, sedate liti in famiglia e "ritirati" cinque fucili da caccia

FORLI’ - La Polizia di Stato, nella giornata di ieri, ha messo in campo 11 pattuglie, ripartite nell’arco dell’intera giornata, effettuando una serie di controlli e di interventi che hanno così visto impegnati 24 operatori. Nel corso dei quattro posti di controllo operati nelle principali arterie cittadine e durante controlli occasionali effettuati di iniziativa su persone sospette sono state identificate 80 persone e controllati 51 veicoli.

Un potenziamento dei servizi serali è stato possibile attraverso l’intervento di due autopattuglie dei Reparti Prevenzione Crimine Emilia Romagna, di stanza a Bologna, che hanno integrato nel controllo le volanti già predisposte in via ordinaria dalla Questura.

 

NIENTE DROGA A SCUOLA

Per contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti, una pattuglia ha monitorato alcuni istituti scolastici in concomitanza degli ingressi degli studenti, un’azione deterrente a cui spesso gli agenti sono ricorsi impiegando anche i cani antidroga.

Una seconda pattuglia, invece, è stata inviata nel cuore della città presidiando l’area del mercato settimanale

 

SVENTATA UNA TRUFFA

Verso le 13 un’anziana signora ha segnalato al 113 un probabile tentativo di truffa, per fortuna non andato a buon fine grazie alla prontezza di riflessi della malcapitata.

La donna ha raccontato alle forze dell’ordine di aver parcheggiato l’auto in piazzale Kennedy e di aver effettuato un prelievo al bancomat. Svolta l’operazione la donna è risalita in macchina ma nel farlo si è accorta che qualcuno aveva danneggiato la serratura tentando di forzarla. Nel mentre si sono fatti sotto una coppia, un uomo ed una donna di mezza età e caratteri somatici dell’est, che hanno tentato di chiederle di cambiare una banconota da 100 euro con la scusa di voler effettuare una piccola donazione nella vicina parrocchia di Regina Pacis.  La donna non ha abboccato all’amo e anzi ha allontanato in malo modo i due che si sono fatti di nebbia all’arrivo delle forze dell’ordine.

 

DALLA TERRA RIEMERGE UN ORDIGNO BELLICO.

In via Galimberti, spunta un ordigno bellico inesploso. Gli agenti della Polizia di Stato sono intervenuti a seguito di una segnalazione effettuata da operai impegnati in un cantiere stradale. In via cautelativa la zona è stata interamente circoscritta in attesa dell’intervento degli artificieri su ordine della Prefettura. Il corpo specializzato ha verificato la natura dell’ordigno, classificandolo come non pericoloso. Fortunatamente si trattava di un residuato ormai quasi inerte a causa della ruggine e della cattiva conservazione.

 

LITI IN FAMIGLIA E FUCILI “RITIRATI”

Nel pomeriggio e nella serata, invece, si sono resi necessari tre interventi per altrettante liti familiari, fortunatamente rapidamente “sedate” senza conseguenze.

In un caso, tuttavia, gli agenti hanno lasciato il luogo dell’intervento con 5 fucili da caccia, che, sebbene regolarmente detenuti sono stati ritirati come la prassi vuole in questi casi. Si tratta di un provvedimento di carattere precauzionale, che viene attuata nei casi in cui si verificano tensioni domestiche.

 

FURTO IN APPARTAMENTO

In serata, una pattuglia è intervenuta in via Godoli, più precisamente in un’abitazione dopo una chiamata ricevuta dalla centrale. La vittima, rientrata in casa, si è accorta che qualcuno era entrato dalla porta finestra, scassinando l’infisso, facendo razzia di tutto quel che gli è capitato a tiro: orologi, accendini ed altri oggetti di modico valore.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.