1 marzo 2018 - Forlì, Cesena, Agenda, Arte

A Cesenatico la mostra fotografica "Etnografia delle società complesse. Il caso dell'Unione Rubicone e Mare"

Alla galleria comunale la ricerca per favorire consapevolezza interculturale e valorizzazione delle diversità

“Etnografia delle società complesse, il caso dell’Unione Rubicone e Mare”, a cura di Aniello Barone. Dal 3 marzo al 2 aprile, la Galleria comunale d’Arte “Leonardo da Vinci” di Cesenatico ospiterà la mostra “Etnografia delle società complesse”, progetto di Fotografia e ricerca, promosso dall’Associazione Cultura e Immagine di Savignano sul Rubicone e presentata a settembre 2017 a Savignano sul Rubicone in occasione del festival della fotografia SIFEST26.

 

"Etnografia delle società complesse, il caso dell'Unione Rubicone e Mare" è un progetto promosso dall’Associazione Cultura e Immagine di Savignano sul Rubicone, una campagna fotografica, di studio e ricerca sul tema dei fenomeni migratori, curata dal sociologo e fotografo professionista Aniello Barone. La campagna non ha solo una valenza culturale ma si pone come una ricerca di carattere scientifico, etnografico e antropologico volta a favorire un processo di “consapevolezza interculturale”, valorizzazione delle diversità, tavoli di discussione e apertura al dialogo tra le diverse comunità etniche.

 

Si tratta di un progetto pilota, primo in Italia per modalità di indagine e ricerca, che focalizza la sua attenzione su un territorio campione e circoscritto quale l’Unione Rubicone e Mare comprendente nove comuni: Borghi, Cesenatico, Gambettola, Gatteo, Longiano, Roncofreddo, San Mauro Pascoli, Savignano sul Rubicone e Sogliano al Rubicone, in relazione a tematiche quali il lavoro, le coppie miste, i luoghi, il tempo libero, la religiosità, la famiglia, ecc.

“Riteniamo sia fondamentale – asserisce Tomas Maggioli, coordinatore del progetto - mettere in campo, in questo delicato momento storico, azioni concrete per il nostro paese e per la nostra regione atte a raccontare, documentare e dare voce a un fenomeno ancora sommerso, vissuto dai cittadini con distacco e freddezza spesso a causa di una scarsa o errata informazione”.

 

La campagna, che ha ricevuto il patrocinio della Regione Emilia Romagna, dell’Università di Urbino, dell’Unione Rubicone e Mare e dei Comuni di Savignano, Cesenatico e Rimini, ha coinvolto personaggi quali Emma Petitti, assessore regionale al riordino istituzionale, risorse umane e pari opportunità, Brahim Maarad, giornalista professionista dell’Agenzia AGI, Mauro Bucci, film maker, autore del documentario pluripremiato Hotel Splendid e Giustina Orientale Caputo,  professore associato di Sociologia del lavoro presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.